La Corea del Nord rilascia due prigionieri statunitensi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:03

I due americani detenuti nei campi di lavoro della Corea del Nord per oltre un anno e rilasciati ieri dal governo di Pyongyang sono finalmente giunti negli Stati Uniti, tra le braccia del loro parenti: kenneth Bae, di 46 anni, e Matthew Todd Miller di 24 sono stati accompagnati dal direttore della National Intelligence, James Clapper, che è stato il principale attore del negoziato segreto con la Corea del Nord per il loro rilascio.

“Voglio ringraziare il presidente Obama e tutti coloro che al Dipartimento di Stato hanno lavorato instancabilmente per ottenere il mio rilascio – ha dichiarao Bae nel corso di una conferenza stampa meno di un’ora dopo l’arrivo in una base aerea dello stato di Washington – e voglio anche ringraziare il governo della Corea del nord per avermi concesso di rientrare a casa e ritrovare i miei cari”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.