Jobs act, Furlan: “Sui decreti attuativi saremo pragmatici”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:22

Anna Maria Furlan è intervenuta a Napoli all’incontro della Cisl Campania per chiarire i tre punti su cui il sindacato intende vigilare in occasione dell’incontro con il governo per i decreti attuativi: annullamento della precarietà, allargamento delle tutele e maggiore collegamento tra formazione e lavoro anche per lavoratori anziani. La Cisl si impegna a porre massima attenzione e pragmatismo riguardo ai decreti attuativi del Jobs act e verificherà che il provvedimento del governo vada nella giusta direzione.

“Gli aspetti regolatori – ha affermato la Furlan –  sono importanti ma non portano posti di lavoro; bisogna puntare su fattori strutturali per la creazione del lavoro. Conta, dunque, che i contratti a tutele crescenti riescano ad annullare le tante precarietà nel mondo del lavoro. Quanto all’allargamento delle tutele – conclude –  va sollecitata la discussione perché si estendano a chi non le ha. Si tratta di un atto di equità che rivendichiamo con forza”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.