Interris.it premiato “per l’elevato impegno nel diffondere la cultura dei diritti dei minori”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:43

“Per l’elevatissimo impegno nel diffondere la cultura dei diritti dei minori attraverso i media, la stampa e la rete”. E’ la motivazione con la quale a Interris.it è stato assegnato il premio Adiantum  Community Awards 2014, un riconoscimento con il quale è stato sottolineato il grande sforzo fatto dalla nostra redazione nel porre i valori al centro dell’offerta informativa.

Raccontando storie di vita, targa_adiantumcercando di proporre notizie inedite, esclusive, lontane dal provincialismo di un giornalismo attuale che spesso relega l’Italia a parlare di se stessa, delle piccole beghe politiche, lasciando nel dimenticatoio non solo il fatto di essere inserita in un contesto internazionale che discute inevitabilmente su basi diverse, ma abbandonando anche la funzione primaria del fare informazione: aprire le menti e i cuori.

La cerimonia si è svolta al polo museale di Ardea, patria acquisita del maestro Manzù. E’ stata organizzata da Adiantum – oggi la più grande realtà italiana che sensibilizza la società civile contro ogni forma di privazione a danno dei bambini – che ha premiato le persone più meritevoli che si sono distinte in diversi ambiti, in modo diretto o indiretto, nella tutela dei minori.

Secondo il presidente nazionale Giacomo Rotoli “l’evento di Ardea sensibilizza la nostra mission associativa, la Tutela dei Minori. Ogni minore ha il diritto ad avere una famiglia, due genitori, una istruzione, un’assistenza sanitaria e ad essere accolto benevolmente nella società. Partendo da questi principi, ci battiamo così giorno dopo giorno contro ogni forma di privazione a danno del minore grazie alla nostra fitta rete nazionale”.

“Come delegato di Roma – afferma Massimiliano Gobbi sono orgoglioso di aver ospitato l’Adiantum Awards 2014 nella mia città; è un’importante occasione per sensibilizzare il nostro territorio e diffondere la cultura della bigenitorialità, e cioè quel principio etico in base al quale un bambino ha il legittimo diritto a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori, anche nel caso questi siano separati o divorziati”.

Ecco l’elenco completo dei premiatii:
Stampa: Interris.it
Politica: on. Roberta Angelilli
Papà dell’anno: Alessandro Avenati
Mamma dell’anno: Laura Morichetti (15 figli)
Nonni dell’anno: “Assoc. Nonni e Nonne penalizzati dalle separazioni
Autori & Libri: Glenda Mancini
Musica e Spettacolo: Ghost
Attività sociali: Comitato di Quartiere Nuova California 2004 onlus
Impegno sociale: don Franco
Volontariato: Marco di Marco

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.