SABATO 04 APRILE 2015, 15:56, IN TERRIS

IN CONGO AL VIA COOPERATIVE ARTIGIANE PER DISABILI

Salesiani e Avsi sono partner del progetto Ue che intende promuovere l’inserimento di soggetti con handicap nel mondo del lavoro attraverso la creazione di cooperative artigiane

MILENA CASTIGLI
IN CONGO AL VIA COOPERATIVE ARTIGIANE PER DISABILI
IN CONGO AL VIA COOPERATIVE ARTIGIANE PER DISABILI
La Fondazione AVSI – Associazione volontari per il servizio internazionale – in collaborazione con l’associazione dei salesiani ha inaugurato nei giorni scorsi una nuova scuola professionale Don Bosco nella Repubblica del Congo (ex Congo francese). I salesiani sono partner con Avsi per l’avvio di un progetto triennale finanziato dall’Unione europea per il miglioramento delle condizioni socio-economiche di persone disabili attraverso la formazione professionale all’artigianato nella città di Pointe-Noire, la seconda città più popolosa del Paese dopo la capitale Brazzaville. L’inaugurazione ha rappresentato un momento d’incontro per Avsi e l’associazione dei salesiani San Giovanni Bosco, alla presenza del vescovo, monsignor Miguel Olaverri, e della responsabile dei programmi della delegazione dell’Ue, Cristina Mosneaga.

Sono oltre 7mila le persone disabili che vivono nella sola città di Pointe-Noire, grande insediamento urbano affacciato sul Golfo di Guinea. Il progetto intende promuovere l’inserimento di soggetti con handicap nel mondo del lavoro attraverso la creazione di cooperative artigiane. In particolare, le persone disabili che hanno imparato un mestiere come sartoria, falegnameria, saldatura, parrucchiere, creazione di borse, creazione di espadrillas e pasticceria saranno incoraggiate a riunirsi in cooperative legalmente riconosciute dalle autorità congolesi competenti per inserirsi autonomamente nel mondo del lavoro.

La Fondazione AVSI è una Onlus nata nel 1972 e impegnata con oltre 136 progetti di cooperazione allo sviluppo in 30 paesi del mondo in Africa, America Latina e Caraibi, Est Europa, Medio Oriente, Asia che opera nei settori socio-educativo, sviluppo urbano, sanità, lavoro, agricoltura, sicurezza alimentare e acqua, energia e ambiente, emergenza umanitaria e migrazioni, raggiungendo più di 4.000.000 beneficiari diretti. La sua missione è promuovere la dignità della persona attraverso attività di cooperazione allo sviluppo con particolare attenzione all’educazione, nel solco dell’insegnamento della Dottrina Sociale Cattolica.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano