MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2015, 000:05, IN TERRIS

IL DIAVOLO ESISTE

IL DIAVOLO ESISTE
IL DIAVOLO ESISTE
C’è un mondo sotterraneo, quello dell’occultismo, che continua a diffondersi lasciando emergere iceberg inaspettati e mostrando la presenza di uno scenario inaudito. Il principale artefice di questa realtà tenebrosa e infernale è il maligno. Il nome di satana deriva dall’ebraico satan e significa “colui che è avverso”, cioè “contro”, “l’oppositore”. Si distingue dalla parola di origine greca diabolos che invece vuol dire “colui che calunnia”, simbolo di divisione e di caos. Nell’antico persiano il daimonion (parola greca che indica la divinità) era chiamato Daiva cioè l’ingannatore ed il menzognero, colui che si opponeva ad Asa, divinità dell’ordine e della giustizia.

Già nel terzo millennio a.C. nell’antico Egitto compaiono le figure di questi primi “avversari”, demoni nascosti temuti dai contadini egizi, esorcizzati e mitizzati a tal punto da divenire per alcuni i fondatori di quella magia definita “nera”, che avrà da sempre come suo “patrono” proprio uno dei diavoli più famosi: Seth, per poi arrivare ad altri noti demoni come Kingu, Asag, Pazuzu, Ecate, Pan e Strix.

Il mondo dell’occulto inizia quindi ad infiltrarsi nei culti e nelle credenze popolari attraverso le mitologie mesopotamiche sui primi demoni, con l’inizio delle prime attività di magia nera e di stregoneria. Dalle fonti storiche più antiche del secondo millennio a.C. vediamo emergere l’influsso della stregoneria; le sue pratiche occulte avevano come scopo quello di nuocere sulla vita dei presunti “nemici”. Il codice mesopotamico di Hammurabi è un prezioso esempio di come la collettività volesse impedire in ogni modo la pratica della stregoneria prescrivendo gravi pene a coloro che l’esercitavano.

L’utilizzo della magia per le pratiche occulte era molto frequente nell’antica Roma e ne esistono numerose testimonianze. La prima fonte è nel testo giuridico della Legge delle 12 Tavole dove si punivano tutti coloro che gettavano malefici sui raccolti o che tentavano con incantesimi di impadronirsi dei beni altrui. La credenza nel malocchio, all’epoca chiamato fascinum, era così radicata che per difendersi da tale malefica insidia i sacerdoti diedero forma materiale agli incantesimi, inventando “potenti” amuleti, molto richiesti dalla plebe desiderosa di protezioni “magiche” tangibili e non solo di pratiche rituali.

Nell’interpretazione biblica sia dell’Antico che del Nuovo Testamento è presente l’entità di satana come il principale nemico dell’uomo, invidioso della sua felicità. Astuto e menzognero fin dall’origine, strisciante come l’antico serpente che pur consapevole di non poter essere mai come Dio, lo sfida e lo affronta anticipando il grande combattimento con il figlio Gesù; inizio questo di una lotta che terminerà soltanto nel tempo apocalittico quando satana sarà gettato nel “lago di zolfo ardente” per una morte definitiva.
Satana diviene per il Nuovo Testamento e nella civiltà cristiana il “nemico già sconfitto”, il dominatore di un mondo senza Dio, il “disobbediente”, cioè colui che nella disperazione s’impegnerà a diffondere un regno contrapposto a quello di Cristo. Satana così si identifica con l’anti-cristo, il grande tentatore che cercherà in tutti i modi di trainare e di trascinare l’umanità verso l’inferno. Un seduttore inopportuno che si insidia nella vita dell’uomo sia attraverso una vera e propria personificazione e possessione, tentando l’umanità in tutti i modi, sia attraverso l’originarsi di una sua sequela sistematica che genererà su più livelli sociali il fenomeno del satanismo.

L’opera e i progetti del maligno, principe e principio dell’occultismo, simbolo del male di cui l’occulto si nutre e si alimenta, propagano culture e sistemi di morte che prolificano incredibilmente nella quasi più totale indifferenza. E così, grazie all’incredulità di tanti e alla consapevole ambigua indifferenza di troppi, l’occultismo sembra prevalere, o per lo meno espandersi, salendo dai piani dell’inferno per attirare anime inconsapevoli in circuiti nefasti.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano