LUNEDÌ 15 GIUGNO 2015, 16:40, IN TERRIS

HOUSTON, CRISTOFORETTI: "L'ASTRONAUTA NON FA LA CELEBRITA' DI MESTIERE"

AstroSamantha ha spiegato che i suoi sogni al rientro dalla Iss erano una doccia vera e un'insalatona

MANUELA PETRINI
HOUSTON, CRISTOFORETTI:
HOUSTON, CRISTOFORETTI: "L'ASTRONAUTA NON FA LA CELEBRITA' DI MESTIERE"
"Mi resta molto caro questo ricordo della vita, nel suo complesso, sulla Stazione spaziale, che è fatta di tanti momenti. Questa sensazione di volare in libertà nelle tre dimensioni, questa sensazione di leggerezza credo sia la cosa che mi mancherà in assoluto di più. La prima doccia l'ho fatta seduta su una sedia, in Scozia, durante il viaggio di ritorno a Houston a Houston, poi l'altra cosa è stata il mio primo pasto a Houston: una bella insalatona di tonno, noci e pomodori che avevo un po' sognato nello Spazio". E' quanto ha dichiarato Samantha Cristoforetti in collegamento video con la sede dell'Agenzia Spaziale Italiana di Tor Vergata.

Il capitano Cristoforetti, pilota dell'Aeronautica militare ha racconta i quasi 200 giorni passati sulla Stazione Spaziale internazionale, non senza tradire qualche emozione e ha spiegato che al rientro dello spazio si è sentita pesare 500 tonnellate a causa della forza di gravità. "Ho prestato le mie mani e i miei occhi alla scienza, ho servito la scienza - spiega la Cristoforetti parlando della missione Futura - Gli astronauti non sono veri e propri scienziati ma lavorano con la comunità scientifica in tandem. Ora io faccio un po' da cavia e sicuramente le ricerche che ho condotto potranno avere ricadute per la salute e la vita delle persone sulla Terra".

"L'astronauta non fa la celebrità di mestiere, stare sulla Iss è una esperienza eccezionale a missione finita farò attività di comunicazione per raccontare ma sono sicura che questa esperienza mediatica finirà - spiega AstroSamantha - In certi momenti mi sembra di essere ancora sulla Iss, in altri momenti mi sembra che sia stato tutto un sogno. La fase di elaborazione di questa esperienza richiederà molto tempo ora è davvero presto per parlarne".

Da qui a cinque anni l'italia avrà altri due suoi connazionali che partiranno come astronauti in missione sulla Stazione spaziale Internazionale. a dare la conferma è il presidente dell'Agenzia Spaziale italiana, Roberto Battiston, al termine della prima video conferenza da Houston di Samantha Cristoforetti. Questo sarà possibile grazie a due diversi progetti, uno con la Nasa - con il quale sono volati nello spazio la Cristoforetti e Luca Parmitano - mentre l'altro è con la Esa, l'agenzia spaziale europea.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"