GIOVEDÌ 30 APRILE 2015, 15:06, IN TERRIS

GLI ALUNNI DI SCAMPIA DONANO MEDICINE AGLI INDIGENTI

Il progetto, denominato “A scuola di solidarietà” è stato promosso dal Banco Farmaceutico napoletano

MILENA CASTIGLI
GLI ALUNNI DI SCAMPIA DONANO MEDICINE AGLI INDIGENTI
GLI ALUNNI DI SCAMPIA DONANO MEDICINE AGLI INDIGENTI
La Fondazione Banco Farmaceutico onlus ha ideato un singolare progetto di raccolta di farmaci da destinare in beneficenza a persone in difficoltà economica coinvolgendo gli alunni napoletani. L’iniziativa chiamata “A scuola di solidarietà” si è svolta mercoledì mattina presso gli Istituti Comprensivi "Virgilio 4" e "Ilaria Alpi - Levi" di Scampia e l’Istituto Comprensivo "Giovanni XXIII – Aliotta” di Chiaiano (NA) e ha coinvolto circa 4000 persone fra alunni, insegnanti e famiglie. L’evento è stato promosso, oltre che dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus – Napoli, anche dall’A.Gi.Far. (Associazione Giovani Farmacisti) di Napoli con il patrocinio dell’assessorato alla scuola e all’istruzione del Comune di Napoli.

Chi ha partecipato alla raccolta ha potuto acquistare un farmaco da banco, senza obbligo di ricetta medica, in una farmacia per poi donarlo ai volontari del Banco Farmaceutico che hanno provveduto ad inserirlo negli appositi contenitori all’interno degli istituti. Un farmacista dell’A.Gi.Far. si è occupato di verificare l’effettiva integrità e validità di ogni confezione donata. I farmaci raccolti saranno devoluti all'associazione di volontariato "Collegamento Campano contro le Camorre per la Legalità e la non Violenza - Gennaro Franciosi - Onlus" di Portici che ha realizzato, nel contesto di una villa confiscata alla camorra, un centro polifunzionale che accoglie un ambulatorio pediatrico, odontoiatrico, oculistico e geriatrico in favore di persone che vivono in condizioni di indigenza.

Alla presentazione del progetto “A scuola di solidarietà” sono intervenuti Anna Maria Palmieri, Assessore alla scuola e all’istruzione del comune di Napoli, Tiziana Donnianni, delegata della fondazione banco farmaceutico di Napoli, Paolo Battimiello, Preside dell’Istituto Comprensivo Virgilio 4 di Scampia, Gennaro Fusco, segretario A.Gi.Far. Napoli.

“Come Banco Farmaceutico – ha dichiarato Donnianni – abbiamo subito accettato l’idea di questa raccolta di farmaci nelle scuole, perché rientra nello spirito della nostra fondazione, cioè combattere la povertà sanitaria raccogliendo farmaci da banco senza obbligo di ricetta medica da donare a chi non può permetterseli, e inoltre ci permette di essere al fianco degli enti assistenziali che ci fanno richiesta di farmaci in maniera ancora più sussidiaria. Ritengo importante questo modo di agire – ha concluso la delegata - perché l’opera degli enti è fondamentale per conoscere direttamente chi beneficerà dei farmaci e quindi sapere qual è l’effettivo bisogno del richiedente”.

“Il quartiere di Scampia – ha affermato a sua volta il Preside Battimiello - purtroppo è noto soltanto per gli avvenimenti legati alla criminalità, ma non siamo nuovi a iniziative come questa, perché come educatori abbiamo il compito di trasmettere un valore importante come quello della solidarietà, che permette di creare sinergie positive. Quello che maggiormente ci interessa è l’aspetto educativo: fra i ragazzi si parla di una certa tematica e quindi si ragiona sui significati. La loro crescita formativa è per noi l’aspetto più importante, far passare il messaggio che noi “siamo” perché abbiamo la possibilità di aiutare gli altri”.

“Un’iniziativa meravigliosa – ha sottolineato l’Assessore Palmieri - da proporre nelle scuole che lavorano per l’inclusione sociale a 360 gradi e quindi sono estremamente sensibili a temi attuali come quello della povertà”. “In questo modo – ha concluso - si coinvolge il maggior numero possibile di famiglie e la scuola diventa un volano della cultura della solidarietà concretamente esercitata”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
Brexit (repertorio)
BREXIT

Ok del Consiglio alla "fase due"

May: "Passo importante". I leader Ue: "Ora inizia il difficile"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana