SABATO 20 GIUGNO 2015, 004:45, IN TERRIS

GIORNATA MONDIALE DEI RIFUGIATI, A ROMA “PER IL DIRITTO ALLA FUGA E ALLA VITA”

La manifestazione si svolge oggi presso la Città dell’Altra Economia

MILENA CASTIGLI
GIORNATA MONDIALE DEI RIFUGIATI, A ROMA “PER IL DIRITTO ALLA FUGA E ALLA VITA”
GIORNATA MONDIALE DEI RIFUGIATI, A ROMA “PER IL DIRITTO ALLA FUGA E ALLA VITA”
Oggi si celebra la 14esima Giornata mondiale del rifugiato, evento istituito nel 2001 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite in onore del 50 ° anniversario della “Convenzione sullo status dei rifugiati, adottata dall’Onu il 28 luglio del 1951. La Capitale, per l’occasione, ospita la manifestazione “Per il diritto alla fuga e alla vita”. L’happening - promosso da Roma Capitale, Istituzione Biblioteche di Roma, Roma multietnica, Città dell’Altra Economia, Comitato per un Centro Interculturale a Roma e patrocinato dall'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, dalla Presidenza della Camera dei Deputati e da I Municipio – si svolge oggi presso la Città dell’Altra Economia (nell’ex Mattatoio). Oltre cinquanta le associazioni attive sul fronte dei diritti dei rifugiati e dei migranti, della cooperazione internazionale, del volontariato e dell’integrazione culturale che hanno aderito all’evento.

Il programma della giornata comprende, a partire dalle ore 17,00, l’apertura dei laboratori per bambini e dalle 18,00 la “maratona” di testimonianze “con le voci dei rifugiati a dare il senso di una manifestazione che non vuole essere né rituale né consolatoria, ma piuttosto l’affermazione di diritti iscritti nella nostra carta costituzionale”, spiegano i promotori. Oltre ai racconti dei rifugiati eritrei e siriani, vi saranno le diverse onus che illustreranno come sia possibile una integrazione e una convivenza pacifica, una solidarietà volontaria e disinteressata. Tra gli artisti che interverranno, ci saranno: il musicista marocchino Nour Eddine, specializzato in musica etnica del deserto del Sahara; Farzaneh Joorabchi, suonatrice iraniana dello strumento a corde tradizionale persiano, il setar; il percussionista indiano Rashmi V. Bhatt, la crew di Termini Underground, il Coro Multietnico Quintaumentata e l’attore romano Giuseppe Cederna.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'indizio nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.