MARTEDÌ 14 APRILE 2015, 17:55, IN TERRIS

FURLAN (CISL) ATTACCA IL DEF: "AL SUO INTERNO POCA CRESCITA"

La Camusso, leader Cgil, ha affermato che il documento "vada nel verso sbagliato"

EDITH DRISCOLL
FURLAN (CISL) ATTACCA IL DEF:
FURLAN (CISL) ATTACCA IL DEF: "AL SUO INTERNO POCA CRESCITA"
Il Documento di Economia e Finanza appena varato dal governo Renzi torna a far discutere le varie organizzazioni sindacali. In particolare la leader della Cisl, Annamaria Furlan, ha dichiarato che nel Def "c'è poco per la crescita". Nonostante siano "state confermate alcune cose importanti come gli sgravi per l'Irap ed il bonus degli 80 euro è necessario puntare di più sulla crescita". Inoltre il numero uno della Cisl ha evidenziato come il governo dovrebbe cercare un maggiore confronto con le parti sociali. "Nessuno può fare da solo - ha dichiarato la Furlan - tanto meno il governo".

Toni più duri sono arrivati da Susanna Camusso, leader della Cgil, la quale ha sottolineato come il Def vada "nel verso sbagliato", in quanto è sulla stessa lunghezza d'onda "con i documenti di economia e finanza che hanno caratterizzato la lunga stagione alle spalle della crisi".

Inoltre "non affronta il nodo della disoccupazione e non scommette sul fatto che intervenire sul lavoro significa aumentare la crescita. - ha dichiarato la Camusso - Il grande assente del Def è il tema del lavoro e dell'occupazione".

"E' solo l'aumento dell'occupazione che può avere effetti positivi sulla crescita - ha aggiunto la numero uno della Cgil - mancano anche alcune delle emergenze come gli ammortizzatori in deroga e il rifinanziamento per la cassa integrazione".

La Camusso ha concluso il suo intervento affermando che quello che traspare dal Def è la convinzione che la "politica sia fatta solo di tagli e di affermazioni sul fisco e da questo punto di vista non ci sono scelte coraggiose ma solo la vendita o svendita dell'apparato produttivo da un lato e delle munucipalizzate dall'altro".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"