VENERDÌ 30 GENNAIO 2015, 000:05, IN TERRIS

La fondazione Veronesi dona un mammografo al Maternity Hospital di Herat

L'attività rientra tra le iniziative di sostegno e supporto alla popolazione civile afgana svolte dal contingente militare multinazionale di Herat

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La fondazione Veronesi dona un mammografo al Maternity Hospital di Herat
La fondazione Veronesi dona un mammografo al Maternity Hospital di Herat
La solidarietà made in Italy arriva in Afghanistan, uno dei Paesi più poveri al mondo. La speranza in questa terra segnata da decenni di guerre intestine è rappresentata dal dono di un mammografo al Maternity Hospital di Herat, una città tra le più grandi nella parte occidentale. L’apparecchiatura – obbligatoria nei reparti italiani –permette di rilevare lesioni mammarie in fase precoce così da poter diagnosticare per tempo i tumori al seno o le cisti alla mammella.

L'apparato è stato donato dalla Fondazione Veronesi - ente nato nel 2003 per volontà dell’ex Ministro della sanità Umberto Veronesi con la finalità di promuovere la ricerca e il progresso scientifico - con il contributo economico della Banca Nazionale del Lavoro. La delicata apparecchiatura è stata trasportata dall'Italia con i velivoli dell'Aeronautica militare - tra i pochi mezzi che riescono ad assicurare i collegamenti con l'Afghanistan - e consegnata al Maternity Hospital dai militari italiani del Train Advise Assist Command West, il comando multinazionale a guida italiana su base brigata Bersaglieri Garibaldi.

L'attività rientra tra le iniziative di sostegno e supporto alla popolazione civile afgana svolte dal contingente militare multinazionale di Herat, agli ordini del generale Maurizio Angelo Scardino. La coalizione è stata costituita all’indomani degli attacchi terroristici dell’undici Settembre 2001. Nella zona occidentale dell’Afghanistan l’Italia ha il ruolo di “nazione quadro”: coordina le attività militari degli altri Paesi che lì operano e contribuisce in maniera sostanziale, insieme agli alleati, alla stabilizzazione della sicurezza e al ripristino del controllo sul territorio da parte delle legittime autorità afgane. Qui, nell’arco degli anni, hanno perso la vita 54 militari, il più alto tributo di sangue italiano mai versato in un Paese straniero sin dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. La donazione del mammografo testimonia l’impegno di pace e solidarietà che da sempre contraddistinguono le missioni tricolore all’estero.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE QUI
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un sottopassaggio allagato
MALTEMPO

Tromba d'aria si abbatte sul Metapontino: danni e disagi

A Matera strade come torrenti in piena, scuole chiuse
Manifesto per Stefano Cucchi a Piazzale Clodio
IL PROCESSO

Caso Cucchi, il giudice si astiene dal processo

Il magistrato è un ex carabiniere ora in congedo, udienza rinviata al 16 dicembre. Nel filone sul depistaggio sono...
CRIMINALITÀ

Il rebus del delitto Diabolik

Resta un mistero l’omicidio di Fabrizio Piscitelli, fondatore degli Irriducibili, gruppo ultras della Lazio
Un fotogramma del video in cui è ripreso il cervotopo in Vietnam - Foto © The Guardian
NATURA

Ritrovato in Vietnam il cervotopo, che si riteneva estinto da 30 anni

La riscoperta dell'animale in un video che ha sorpreso gli scienziati
La nave
INCUBO IN MARE

Golfo del Messico, pirati attaccano mercantile: due italiani feriti

L'equipaggio è stato derubato di tutto. Le autorità messicane sono sulle loro tracce
Una mensa per poveri
PERUGIA

Povertà in crescita, la Chiesa in aiuto alle famiglie

Presentato il primo Rapporto sulle povertà redatto dalle otto Caritas diocesane dell’Umbria
Carabinieri
CASTELLAMMARE DI STABIA | NAPOLI

Colpo al clan Cesarano: 20 ordinanze di custodia cautelare

Per associazione per delinquere di stampo camorristico, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti
Autostrada

La pecora affidata al lupo

Il pubblico ministero Walter Cotugno che si occupa delle irregolarità avvenute nel corso delle ispezioni...
Angela Merkel e Giuseppe Conte in conferenza stampa
IL BILATERALE

Conte a Merkel: "Gestione europea sui migranti"

Incontro a Roma fra premier e cancelliera: sul tavolo, anche la vicenda ArcelorMittal
Militari italiani in Iraq
IRAQ

L'Isis rivendica l'attentato ai militari italiani

In procura a Roma vertice tra magistrati e carabinieri del Ros: si procede per attentato con finalità di terrorismo
La foreign fighter italiana condannata
TERRORISMO

Condannata una foreign fighter italiana

Oggi la Turchia ha iniziato le espulsioni dei miliziani jihaadisti rinchiusi nelle sue prigioni: sono 1.200
Padre Hovsep Petoyan, ucciso in Siria dai miliziani dell'is - Foto © Public Radio of Armenia
SIRIA

Sacerdote cattolico armeno ucciso dai miliziani isis

Morto anche il padre della vittima. La paura di un ritorno del califfato