DOMENICA 17 MAGGIO 2015, 001:43, IN TERRIS

FOCSIV, OGGI E DOMANI LA CAMPAGNA “ABBIAMO RISO PER UNA COSA SERIA”

Con la collaborazione di Coldiretti e Campagna Amica e sotto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

MILENA CASTIGLI
FOCSIV, OGGI E DOMANI LA CAMPAGNA “ABBIAMO RISO PER UNA COSA SERIA”
FOCSIV, OGGI E DOMANI LA CAMPAGNA “ABBIAMO RISO PER UNA COSA SERIA”
Oggi e domani, 4.000 volontari della Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario (Focsiv) saranno in mille piazze e parrocchie italiane per la 13° edizione della Campagna nazionale “Abbiamo Riso per una cosa seria. La fame si vince in famiglia”. A fronte di una donazione minima di 5 euro, sarà possibile finanziare 30 interventi a sostegno delle comunità contadine in Africa, America Latina ed Asia e garantire la sicurezza alimentare a 30mila famiglie dei Sud del mondo.

“Il pacco di riso offerto nelle piazze - spiegano i promotori - rappresenta la consapevolezza che si possono percorrere strade diverse di sviluppo economico e umano, capaci di mettere al centro le persone, le famiglie, le comunità. Un primo passo, questo, verso lo sradicamento della fame e della povertà”. La Campagna si avvale della collaborazione di Coldiretti e Campagna Amica; del Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; della diffusione nei Centri Missionari Diocesani dell‘Organismo Pastorale della Cei Missio e del sostegno di Ubi Banca e Ismea.

Novità dell‘edizione 2015, il legame tra il lavoro dei risicoltori italiani, oggi in difficoltà a causa dal sistema dell‘agribusiness, e quello dei contadini del Sud del mondo, più poveri per le politiche di sfruttamento delle terre e della scelta delle monoculture. “Il pacco di riso che proponiamo – - sottolinea Gianfranco Cattai, presidente Focsiv - è un prodotto proveniente dalle nostre terre, che racconta un‘agricoltura fatta da gente che crede in una modalità produttiva diversa dal modello delle aziende multinazionali dell‘agroalimentare”.

Don Michele Autuoro, direttore dei Centri missionari diocesani dell‘Organismo pastorale della Cei Missio, sottolinea che “Aderire alla campagna ‘Abbiamo Riso per una cosa seria’ ha un valore evangelico: si continua il miracolo narrato nei Vangeli quando Gesù con pochi pani condivisi da un ragazzo sfama una moltitudine di uomini e donne”. “Un piccolo gesto di condivisione – conclude don Autuoro - diventa molto per chi non ha nulla”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Marco Impagliazzo (ph Ata)
COMUNITÀ DI S. EGIDIO

Un'agenzia pubblica per l'emergenza abitativa

Proposta in occasione della presentazione della guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi"
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"