FIRENZE, AL VIA IL FORUM INTERNAZIONALE SULLA “SOSTENIBILITÀ DEL BENESSERE”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55

“Sustainability of Well-being” (Swif) è il titolo del Forum Internazionale che ha preso il via stamani a Firenze e che si concluderà il prossimo 6 giugno. Organizzato dalla Fondazione Simone Cesaretti con il supporto di Regione Toscana, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, UniCeSV-Università di Firenze e di CESET, il forum dell’edizione 2015 intende essere il primo appuntamento dedicato alla sostenibilità del benessere declinata nei suoi molteplici aspetti.

Gli incontri verteranno sull’alimentazione e vedranno la partecipazione di oltre trecento studiosi provenienti da tutto il mondo e di relatori illustri tra i quali il prof. Jean-Paul Fitoussi. Il tema del cibo è stato scelto non solo per i forti legami di identità con la Toscana, ma anche per partecipare attivamente a Expo 2015; Swif si inserisce infatti nell’ambito delle iniziative promosse dalla Regione Toscana coordinate sul territorio proponendo un contributo al dibattito sul ‘buon vivere’ che essa ha inteso promuovere. In tale ottica gli approfondimenti su alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta diventano il fil rouge del Meeting rappresentato dal logo di questa edizione: una mano stilizzata che protegge una spiga di grano.

Benessere e sostenibilità sono termini che sentiamo sempre più spesso e che richiedono un continuo confronto sul loro significato e sulle dinamiche che li influenzano, da un’ottica che non sia solo economica ma bensì multidisciplinare e che consideri anche la sfera socio-culturale, geografica e generazionale. Ricerca estremamente complessa, non solo per la multidimensionalità del concetto di benessere, ma anche per l’esistenza di sfide a esse correlate – cambiamenti climatici, squilibri, salute, esclusione sociale, occupabilità ecc – e dalla difficoltà di affrontarle attraverso strategie integrate che sappiano concretamente conciliare le istanze dei vari stakeholders.

L’idea prende quindi vita dalla importanza dell’equità per una visione sostenibile del pianeta, intesa come annullamento di quelle diseguaglianze che caratterizzano il mercato, la società e l’ambiente. Senza equità non c’è equilibrio ed è da qui che nasce il logo permanente di Swif: un’altalena in perfetto equilibrio e non sospesa verso l’alto. L’evento di questo anno vuole offrire, non solo una importante occasione di dibattito scientifico, ma anche risposte concrete che possano contribuire al superamento di tali diseguaglianze e tese a creare medesime opportunità.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.