SABATO 25 GIUGNO 2016, 000:18, IN TERRIS

"FESTA DELL'INDIPENDENZA", LA COMUNITÀ PAPA GIOVANNI XXIII SCENDE IN CAMPO CONTRO LA DROGA

Il 26 giugno le Nazioni Unite celebrano la giornata mondiale contro il consumo e il traffico illecito di droga

EDITH DRISCOLL
"FESTA DELL'INDIPENDENZA", LA COMUNITÀ PAPA GIOVANNI XXIII SCENDE IN CAMPO CONTRO LA DROGA
Il 26 giugno di ogni anno si celebra la Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga. Indetta dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1987, nasce per ricordare l'obiettivo comune a tutti gli stati membri di creare una comunità internazionale libera dagli stupefacenti. Secondo l'ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine (Unodc), tutte le droghe hanno effetti fisici immediati, ma possono anche gravemente compromettere lo sviluppo psicologico ed emotivo.

Condurre una vita sana richiede scelte che devono rispettare il corpo e la mente. Per fare queste scelte i giovani hanno bisogno di ispirarsi a modelli positivi e hanno bisogno di ottenere informazioni corrette riguardanti il consumo di droga. La campagna internazionale offre non solo ai giovani, strumenti adeguati per informarsi sui rischi per la salute associati al consumo di droghe. Secondo l'Onu, circa 200 milioni di persone assumono droghe almeno una volta all'anno. Di questi, 25 milioni sono considerati tossicodipendenti . Ogni anno 200.000 persone muoiono per malattie correlate all'uso droga.

E' in questo contesto che si inserisce la "Festa dell'Indipendenza", organizzata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII. "Le vere dipendenze non sono mai visibili. Ingannano, illudendoci. Ci offrono felicità e benessere, e ci fanno credere che è possibile liberarsene in ogni momento, che sia una nostra scelta. Ci rendono schiavi di una schiavitù subdola, diffusa e poco combattuta proprio perché invisibile. Trovo che negli ultimi anni anche la società civile abbia abbassato la guardia. Prima c’erano le siringhe, concrete, tangibili; oggi le droghe passano quasi inosservate. Invece l’impegno deve essere alto, costante, più forte ancora", sono le parole di Monsignor Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, ospite della Comunità sabato 25 giugno 2016 per il "Respect Life – Festa dell’Indipendenza", a Bologna. Con Giovanni Ramonda, Responsabile Generale della Comunità, interverrà alle ore 14:15 durante la “Kermesse narrante tra musica poesia e riflessioni”, al cinema Galliera, in via Matteotti 27.

La Festa dell’Indipendenza si svolge in occasione della Giornata Mondiale di lotta alla droga e al narcotraffico e prevede altri momenti di particolare interesse. Alle ore 10,30 la passeggiata pensante lungo le vie del centro città, partendo da piazza XX Settembre per raggiungere piazza Verdi. Nel pomeriggio, al dialogo tra Monsignor Zuppi e Giovanni Ramonda seguiranno le premiazioni del Concorso PrimaVera Poesia e dei Tornei dell’Indipendenza attivati all’interno delle strutture terapeutiche per il recupero dalle dipendeze della Comunità Papa Giovanni XXIII. Questa manifestazione s'inserisce nei “Respect Days” della Papa Giovanni XXIII: giornate dedicate al vivere sostenibile, alla lotta per un cibo buono, pulito, giusto e per tutti, al consumo critico, partendo dal rispetto della vita e dell’uomo, nella sua diversità vista come valore aggiunto e non come limite.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso
Dan Johnson
KENTUCKY

Si suicida deputato accusato di stupro

Il repubblicano Dan Johnson era nell'occhio del ciclone per un presunto caso di violenza sessuale
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"