MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2015, 005:30, IN TERRIS

ECOFRIENDLY FARM, QUANDO LA FATTORIA CRESCE IN CITTÀ

L’azienda produce 30 tonnellate di legumi e 35 tonnellate di pesce in u quartiere di Berlino

MILENA CASTIGLI
ECOFRIENDLY FARM, QUANDO LA FATTORIA CRESCE IN CITTÀ
ECOFRIENDLY FARM, QUANDO LA FATTORIA CRESCE IN CITTÀ
Si chiama EcoFriendly Farm (Ecf) ed è la più grande fattoria “urbana” d’Europa. Si differenzia dalle altre aziende agricole per il fatto che non si trova in campagna, ma nella metropolita Berlino, in Germania. L’innovativo progetto – vincitore nel 2013 del premio Cleantech Open’s big-ticket prize indetto per le migliori start-up agricole - ricopre un'area di 1800 metri quadri e produce 30 tonnellate di legumi e 35 tonnellate di pesce. Con questi numeri, Ecf, oltre ad essere unica nel suo settore è anche un modello di integrazione e sostenibilità ambientale che potrebbe essere facilmente esportato all’estero.

“La fattoria del futuro sarà urbana o non sarà”, dichiarano Nicolas Leschke e Christian Echternacht, i due fondatori di ECoFriendly Farm. "Siamo partiti nel 2012 e ci davano dei matti, oggi siamo un modello, una sorta di prototipo che speriamo venga presto replicato altrove e da altri”. Nessun antibiotico, nessun pesticida, nessun inquinante e riduzione drastica delle emissioni di anidride carbonica grazie a un metodo innovativo di produzione che integra l’agricoltura col sistema di allevamento ittico. L’innovativa idea si basa essenzialmente sulla tecnica definita "aquaponica" che consente il recupero agricolo di circa il 95% dell'acqua usata per l'allevamento dei pesci. Anche la vendita dei prodotti, rigorosamente “bio”, è a “Km 0”, garantendo un fatturato senza mediatori, un prezzo all’origine più basso che nei supermercati e un arricchimento anche per la zona circostante.

La fattoria di Leschke e Echternacht si è affermata anche come il più “grande discount alimentare biologico" dell'area berlinese. "La nostra forza", dicono i fondatori, "è che siamo nel cuore della città, siamo integrati con la sua vita e con i suoi abitati e loro non sono, per noi, semplici consumatori. Possono venire, osservare, studiare, partecipare ai nostri seminari e capire che cosa possiamo fare per migliorare l'alimentazione e il rapporto tra città, coltura e cultura”. Un’idea innovativa che, se esportata, potrebbe modificare radicalmente la fisionomia – e l’anima - delle grandi metropoli europee, sin troppo cementificate.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce
Polizia
OSTIA

Arrestati ex dirigente del Municipio e due imprenditori

Accusati di corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito
MEDICI E VETERINARI

Nuovo sciopero a febbraio

Fermi i giorni 8 e 9. Sindacati: "La sanità pubblica è in emergenza"
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...