Ecco perché il cervello riconosce la “melodia” delle parole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Come fa il nostro cervello a interpretare il significato delle frasi e le emozioni che con esse vengono espresse? Il merito è di alcuni neuroni che sono in grado di riconoscere la “melodia”, accendendosi in risposta all’intonazione con cui vengono pronunciate le parole.

La scoperta

Questa eccezionale scoperta è stata fatta dai neuroscienziati dell’Università della California a San Francisco che hanno pubblicato il risultato della loro ricerca sulla rivista specializzata Science. Come riportato dall’Ansa, i ricercatori hanno spiegato che i cambiamenti dell’intonazione della voce durante un discorso sono fondamentali per la buona riuscita della comunicazione.

Lo studio

Per capire come reagisce il nostro cervello in questi casi, i ricercatori statunitensi hanno monitorato l’attività cerebrale di dieci persone epilettiche cui erano stati impiantati degli elettrodi per localizzare con precisione il focolaio delle crisi in vista dell’intervento neurochirurgico. Durante il monitoraggio, ai pazienti sono state fatte ascoltare diverse frasi pronunciate da una voce sintetica, a volte maschile e a volte femminile, che assumeva diverse intonazioni. La registrazione dell’attività elettrica del cervello ha così permesso di individuare un particolare gruppo di neuroni (in una regione della corteccia uditiva chiamata “giro temporale superiore”) che si accendono in risposta alle variazioni dell’intonazione della voce, indipendentemente dal contenuto della frase.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.