MARTEDÌ 07 APRILE 2015, 18:30, IN TERRIS

DOPO LA CHEMIO LE DONNE REGALANO LA LORO PARRUCCA ALLE MALATE INDIGENTI

L'iniziativa nasce dall'Associazione francese Joséphine pour la beauté des femmes che ha l'obiettivo di sostenere psicologicamente e materialmente la terapia di chi vive difficoltà economiche

AUTORE OSPITE
DOPO LA CHEMIO LE DONNE REGALANO LA LORO PARRUCCA ALLE MALATE INDIGENTI
DOPO LA CHEMIO LE DONNE REGALANO LA LORO PARRUCCA ALLE MALATE INDIGENTI
Con l'hashtag #AvecMaPerruque che in italiano suona come "Con la mia parrucca", parte l'iniziativa dall'Associazione francese Joséphine pour la beauté des femmes dedicata a tutte quelle donne che iniziando la chemioterapia devono far fronte oltre che alle difficoltà della malattia anche alla perdita dei capelli, una fase molto spesso traumatica della cura.

L'appello è rivolto a quelle donne che, in passato hanno acquistato una parrucca e che non la usano più perché hanno terminato le terapie e sconfitto il cancro, così che possano donarla a chi non può permettersela. "Mi occupo da diversi anni di sostenere le donne malate di tumore, prima, durante e dopo la chemioterapia – scrive sul sito Lucia Iraci, che ha fondato l'associazione nel 2006 – Per loro è importante mantenere intatta la propria femminilità, per questo ho pensato di aiutare quelle che si trovano in una situazione precaria o di povertà, raccogliendo e donando loro le parrucche delle donne che hanno vinto la malattia".

Ogni anno in Francia, come rivelano i dati dell'Istituto nazionale tumori, sono circa 155 mila donne si ammalano di cancro, una parrucca ha un costo medio compreso tra i 500 e i 3 mila euro e il Servizio sanitario francese ne rimborsa solo una piccola parte (cica 125 euro). Numeri che rendono comprensibile la difficoltà dell'acquisto e la motivazione che ha spinto Lucia Iraci a fondare l'associazione che aiuta non solo a riacquistare la fiducia nel proprio aspetto fisico che combatte con il tumore, ma anche nella prospettiva della ricerca di un lavoro e più in generale di reinserimento sociale.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi