SABATO 16 SETTEMBRE 2017, 000:05, IN TERRIS

Donne diabetiche: due tazze di caffè al giorno riducono il rischio di morte

AUTORE OSPITE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Donne diabetiche: due tazze di caffè al giorno riducono il rischio di morte
Donne diabetiche: due tazze di caffè al giorno riducono il rischio di morte
Il caffè è un rimedio naturale che riduce il rischio di morte nelle donne affette da diabete. E' quanto dimostrato da uno studio condotto dall'Università di Porto, in Portogallo, e presentato al congresso dell'Associazione europea per lo studio del diabete (Easd). Secondo gli studiosi, le donne che bevono regolarmente caffè o te' vivono infatti più a lungo rispetto alle donne malate che non ne consumano, ma tale associazione non si riscontra tra gli uomini.

Le proprietà della caffeina


Come riporta l'Ansa, i ricercatori hanno osservato che maggiore è la quantità di caffeina consumata, minore è il rischio di morte nelle donne diabetiche. Hanno inoltre rilevato che l'effetto protettivo dipende dalla fonte della caffeina: più alti livelli di consumo di caffeina da caffè sono infatti associati ad un minore rischio di morte per tutte le cause ed in particolare per malattie cardiovascolari; al contrario, le donne che consumavano più caffeina da tè facevano registrare una minore probabilità di morire per cancro.

Lo studio


Secondo numerose ricerche, oltre l'80 per cento della popolazione adulta mondiale consuma caffeina ogni giorno e vari studi hanno dimostrato l'effetto benefico del caffè rispetto al rischio di morte, ma poco si sapeva circa il ruolo della caffeina sulla mortalità delle persone diabetiche. La ricerca dell'università portoghese ha preso in considerazione un campione di 3.000, tra uomini e donne malati di diabete, dal 1999 al 2010. I ricercatori hanno così evidenziato che le donne affette da questa patologia che consumavano fino a 100 mg di caffeina al giorno (ovvero una normale tazza di caffè) avevano il 51 per cento di possibilità in meno di morire delle donne che non consumavano caffeina. Con un consumo da 100 a 200 mg al giorno, il rischio di morte era minore del 57 per cento e con un consumo maggiore di 200 mg (due tazze di caffè) il ridotto rischio di morte era del 66 per cento. Inoltre si è anche osservato che le forti consumatrici di caffeina da tè registravano un minore rischio di morte da cancro pari all'80 per cento. Ma attenzione, precisano gli autori: sono necessarie ulteriori conferme, "il nostro studio può solo suggerire la possibilità di un effetto protettivo della caffeina".
Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La sede della Corte dei Conti
POLITICA FISCALE

Corte dei Conti: "Taglio tasse? Strategie di lungo respiro"

Lo hanno detto le Sezioni riunite dell'organo di rilievo costituzionale
LAZIO

Roma, pittore ucciso: fermato un 18enne

Per l'omicidio di Umberto Ranieri è indagato un giovane originario della Tunisia
Barchetta di carta con foto di immigrati
MIGRANTI

Sea Watch chiede soldi: "Aiutateci a difendere i diritti umani"

Colletta dell'ong per le spese legali da affrontare se sbarca in Italia. Salvini: "Nave fuorilegge"
Il garage a Chiavari in cui è stato ucciso Orazio Pino
CHIAVARI

Omicidio Orazio Pino: arrestato il presunto assassino

Si tratterebbe di Sergio Tiscornia, fidanzato dell'amante della vittima
Antonio Stano
NERA

Manduria, morte di Stano: altri nove arresti, otto minori

Dalle carte emerge anche un nuovo episodio nei confronti di un'altra persona con disturbi mentali
Carabinieri in azione
NAPOLI

Maxi colpo alla Camorra: 126 arresti in tutta Italia

Persone considerate appartenenti ai clan Contini, Mallardo e Licciardi
 Migranti al confine tra Stati Uniti e Messico
MESSICO

Migranti Usa: morti una donna e 3 bimbi

Le autorità: "Decedute per disidratazione ed esposizione all'eccessivo caldo"
Manifestazione pro-Tav a Verona
TORINO - LIONE

Tav: il finanziamento dell'Ue salirà al 55%

Toninelli: "Rimango sempre dell'idea che i soldi possano essere impiegati meglio"