Dialogue: da Napoli un progetto per l’integrazione degli stranieri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Un progetto europeo per favorire lo sviluppo e l’integrazione per le imprese miste, formate cioè da locali e migranti. Si chiama D.I.A.L.O.G.U.E. (Determined Immigrants and Locals Organize a Global Unique Entrepreneurship), “nasce” a Napoli e coinvolgerà anche Stoccolma, Bucarest, Bilbao e Parigi. Il progetto prevede la formazione di almeno 10 imprese sociali e multiculturali, due per ogni città coinvolta, che coinvolgeranno almeno 2500 persone, potranno partecipare a 60 incontri, workshop e seminari per poter meglio affrontare il tema dell’integrazione.

Il progetto verrà finanziato dal Fondo Europeo per l’integrazione degli immigrati extracomunitari (FEI) che cerca di favorire iniziative per la coordinazione delle diversità nei quartieri periferici, la formazione e il dialogo interculturale, e dei corsi per affrontare e capire meglio i processi di integrazione. Inoltre verranno messe a disposizione delle piattaforme per la condivisione di metodi e informazioni tra gli operatori che lavoreranno nel settore.

Un’iniziativa singolare, che si propone di trovare una soluzione concreta al problema dell’immigrazione, favorendo l’inserimento dei migranti in progetti finalizzati al lavoro, in modo da renderli autonomi e allontanarli dal girone della disoccupazione e allo stesso tempo sensibilizzando le coscienze di chi considera queste persone solo un peso e non una risorsa umana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.