MARTEDÌ 28 APRILE 2015, 004:30, IN TERRIS

DALL'UNICEF ALLA CARITAS: LE ASSOCIAZIONI IN SOCCORSO DEL NEPAL

La crisi umanitaria è tremenda, per questo molte onlus sono già attive sul territorio per i bisogni più immediati

CLAUDIA GENNARI
DALL'UNICEF ALLA CARITAS: LE ASSOCIAZIONI IN SOCCORSO DEL NEPAL
DALL'UNICEF ALLA CARITAS: LE ASSOCIAZIONI IN SOCCORSO DEL NEPAL
Continua a salire il numero delle vittime del terremoto che ha colpito il Nepal: si parla di oltre 4000 morti, oltre a feriti e dispersi. Anche le principali associazioni umanitarie si sono messe a lavoro, per portare i primi soccorsi. Tra queste Oxfam, che sta valutando i danni e mettendo a punto la strategia d’intervento. Nel frattempo, una squadra di esperti dalla Gran Bretagna è pronta a portare via aerea acqua pulita, cibo e kit igienico-sanitari. Anche l’Unicef fin da subito si è attivata per portare assistenza alla popolazione colpita dal sisma e stima che circa 1 milione di bambini ha urgente bisogno di aiuti umanitari. Per questo ha mobilitato lo staff e sta utilizzando le scorte d’emergenza per rispondere alle necessità umanitarie urgenti dei bambini colpiti dal terremoto, concentrandosi su acqua e igiene, nutrizione e protezione dell’infanzia.

La Caritas è al fianco della popolazione: “Si tratta del peggior terremoto di cui ho mai avuto esperienza – ha dichiarato il direttore di Caritas Nepal, padre Pius Perumana S.J. – Le scosse di assestamento sono state ancora molto forti e da quello che possiamo constatare al momento potrebbe trattarsi di una grave situazione di emergenza”. Già dal primo esame, infatti, sono emersi moltissimi danni, con il crollo di tanti edifici e di altri che presentano crepe.

A fronte delle conseguenze, le organizzazioni del network di Agire già sul terreno si sono mobilitate da subito per valutare i bisogni più immediati: acqua, cibo, ripari per le famiglie senza tetto, interventi sanitari. Quattro Ong del network (Actionaid, Cesvi, Oxfam, Sos Villaggi dei Bambini) sono già operative con i soccorsi nelle aree dove l'impatto del terremoto è stato peggiore, altre si attiveranno nelle prossime ore. La testimonianza di Fulvia Clerici, coordinatrice dell'associazione Aibi in Nepal, che ricorda i drammatici momenti delle scosse. "Al lavoro per assistere la popolazione del Nepal a rispondere a questa terribile tragedia, ma serve 'aiuto di tutti”, e lancia una raccolta fondi.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"