DAL GIAPPONE ARRIVA LA BATTERIA TRASPARENTE CHE SI RICARICA AL SOLE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Gli scienziati della Kogakuin University di Tokio hanno presentato lo scorso mese, nel corso della fiera “Innovation Japan”, il primo prototipo funzionante della loro batteria trasparente capace di immagazzinare energia solare come un vero e proprio pannello fotovoltaico.

Secondo Mitsunobu Sato, professore del dipartimento di fisica applicata dell’università niponica, il dispositivo, colpito dai raggi solari si oscurerebbe del 30% circa, accumulando energia al suo interno per poi rilasciarla in caso di necessità. L’idea di base, alla quale Sato lavora dal 2013, è quella di creare una finestra “intelligente” in grado di sostituire gli appariscenti pannelli solari nell’alimentazione elettrica domestica.

Il congegno funziona in maniera del tutto simile alle altre batterie moderne, con gli elettrodi positivi composti da fosfato di ferro e litio e quelli negativi da titanato di litio ed esafluorofosfato di litio. Il vero miracolo del progetto sta nella miniaturizzazione dei componenti – nell’ordine degli 80 nanometri – che permette alle parti di risultare invisibili ad occhio nudo.

Nei test l’apparato è stato in grado di sviluppare una potenza di 3,6 volt, riuscendo a completare 20 cicli completi di carica e scarica. Oltre alle “smart-windows”, questo prodotto potrebbe rivoluzionare il mercato dei telefoni cellulari, andando a risolvere il sempre più presente problema di durata della batteria.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.