MERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE 2015, 000:05, IN TERRIS

DA SUPER MARIO AI POKEMON, LA NINTENDO COMPIE 126 ANNI

REDAZIONE
DA SUPER MARIO AI POKEMON, LA NINTENDO COMPIE 126 ANNI
DA SUPER MARIO AI POKEMON, LA NINTENDO COMPIE 126 ANNI
La storica azienda giapponese di videogame "Nintendo", compie 126 anni. Un bel traguardo per una società che produce carte da gioco, videogame e console d'intrattenimento per ragazzi fin dal 1889. Fu proprio la Nintendo a creare, trent'anni fa, uno dei personaggio più famosi del mondo dei videogiochi, probabilmente l'icona per eccellenza per gli amanti del settore: Super Mario. Difficilmente, chi è cresciuto tra gli anni Ottanta e Novanta, non ha mai provato a far saltare l'idraulico più famoso del mondo sui funghi e le tartarughe per salvare la sua amata principessa, tenuta prigioniera dal cattivo Bowser. Dopo il debutto nel 1985, l'idraulico ha saputo evolversi, grazie alle nuove tecnologie sviluppate dall'azienda giapponese, fino alle nuove console, facendosi apprezzare anche dalle ultime generazioni.


Di più recente produzioni sono le carte da gioco dei "Pokemon", che riscossero successo, dapprima in Giappone, poi nel resto del mondo solo alcuni anni dopo il lancio del prodotto. Ai videogiochi, che arrivarono in Europa alla fine degli anni '90, seguirono poi le carte da gioco. Il successo di questi videogame è frutto soprattutto di una nuova tecnologia sviluppata proprio dalla Nintendo: il processore Gekko IBM.  Quello che molti non sanno è che Pokemon non è nato come cartone animato, ma come un videogame. Il progetto di messa a punto del gioco durò circa sei anni, e rischiò di portare l’azienda sull'orlo della bancarotta.

In questi ultimi anni la Nintendo, prima azienda mondiale nel settore dell'intrattenimento interattivo, ha creato la piattaforma Wii, un'esperimento, ben riuscito, di intrattenimento domestico. Grazie alla console con comandi a distanza, che permette di simulare i gesti dei personaggi sullo schermo, la Nintendo è diventata il leader mondiale nel settore dei videogiochi. Nel 2008 su 101 milioni di apparecchi venduti in tutto il mondo, sei su dieci erano targati Nintendo (fra Wii e il portatile Nintendo Ds). "Quel che conta - spiegano gli uomini del colosso giapponese - non è la potenza dell'hardware ma la relazione che si riesce a creare fra uomo e macchina".

"Accarezzare cuccioli, tenere in allenamento la propria mente, fare esercizio, non erano considerati videogame prima che lanciassimo Nintendogs, Brain Training e Wii Fit - spiega Satoru Iwata, quarto presiedente della Nintendo -. Per conquistare le persone, anche quelle che non hanno mai toccato un videogame, bisogna creare forme di interazione nuove, sorprendenti e adatte a tutti. Il che significa comprensibili in qualsiasi parte del mondo".


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano