MARTEDÌ 04 AGOSTO 2015, 16:48, IN TERRIS

COSTA AZZURRA, FINITE LE VACANZE DEL RE SAUDITA PER LE PROTESTE DEI RESIDENTI

Le autorità francesi avevano chiuso una spiaggia pubblica per lui e le 1000 persone al suo seguito

MILENA CASTIGLI
COSTA AZZURRA, FINITE LE VACANZE DEL RE SAUDITA PER LE PROTESTE DEI RESIDENTI
COSTA AZZURRA, FINITE LE VACANZE DEL RE SAUDITA PER LE PROTESTE DEI RESIDENTI
Vacanze brevi per il re saudita Salman bin Abdelaziz Al Saud. Dopo soli otto giorni di vacanza, il sovrano del Paese arabo ha preferito lasciare la Costa Azzurra alla volta del Marocco con due settimane di anticipo sulla tabella di marcia. Salman avrebbe dovuto trattenersi nella sua villa di Golfe-Juan a Vallauris fino al 20 agosto in compagnia di un seguito composto da oltre mille persone tra inservienti e guardie del corpo. Ma da giorni i residenti protestavano per la “reale presenza”.

In particolare, i francesi non avevano gradito la decisione delle autorità francesi di chiudere l'accesso alla vicina spiaggia pubblica, La Mirandole, per permettere al re e al suo ingombrante seguito di soggiornarvi in privato. Così, dopo violente polemiche e una petizione firmata da 150mila persone, Salman ha preferito togliere il disturbo, anche se fonti saudite assicurano che la partenza era già stata programmata in precedenza.

Quanto a La Mirandole - una spiaggetta di sabbia e scogli di una cinquantina di metri - è stata riaperta al pubblico. La villa dove il re ha trascorso la villeggiatura è la stessa in cui Rita Hayworth, celebrò le sue nozze col principe Aly Khan del Pakistan nel 1949. Per non affaticarsi troppo, il sovrano saudita aveva fatto installare anche un ascensore che, dalla spiaggia, saliva direttamente nella residenza; iniziativa, tuttavia, che ha causato ulteriori proteste da parte della comunità locale, infastidita dai troppi privilegi concessigli.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"