GIOVEDÌ 21 MAGGIO 2015, 20:00, IN TERRIS

CELEBRATION DAY, AL CAMPIDOGLIO REGISTRATE 17 UNIONI CIVILI

Sono 170 le coppie che sono in attesa per essere iscritte nel registro

EDITH DRISCOLL
CELEBRATION DAY, AL CAMPIDOGLIO REGISTRATE 17 UNIONI CIVILI
CELEBRATION DAY, AL CAMPIDOGLIO REGISTRATE 17 UNIONI CIVILI
Si è inaugurato oggi nella sala della Protomoteca del Campidoglio, il registro comunale delle unioni civili voluto dal sindaco di Roma Ignazio Marino. Per il "Celebration Day" sono 17 le coppie - sia eterosessuali che omosessuali - che si sono iscritte nel registro alla presenza dei consiglieri celebranti e dei loro amici e parenti. Ad aprire la giornata è stata l'assessore per le pari opportunità di Roma Alessandra Cattoi. L'annuncio di questo evento era stato fatto dallo stesso Marino in occasione della giornata mondiale per la lotta all'omofobia, un traguardo importante - così viene considerato - approvato con delibera consiliare 1 del 28 gennaio 2015.

Ad effettuare la prima iscrizione di una coppia è stata la consigliera comunale Imma Battaglia che ha dichiarato di condurre battaglie per i diritti degli omosessuali dal 1989. "Oggi sono felice di essere qui a celebrare la vita - ha dichiarato la consigliera - facendo diventare l'amore 'politico' per chiedere uguaglianza e affermando che l'amore stesso non può essere catalogato". In totale sono 170 le coppie che sono in attesa di essere iscritte nel registro delle unioni civili e potranno farlo nel corso delle prossime settimane nelle sale capitoline, mentre dal prossimo autunno sarà possibile fare la richiesta di registrazione anche negli altri 15 municipi della Capitale.

Nonostante le proteste e le polemiche promosse dall'opposizione l'assemblea capitolina ha approvato il registro civile lo scorso 28 gennaio. Il 18 ottobre scorso il sindaco Marino ha trascritto in campidoglio i matrimoni di 19 coppie gay celebrati all'estero, suscitando l'ira dell'allora prefetto Giuseppe Pecoraro e del ministro dell'interno Angelino Alfano. Il prefetto chiese la cancellazione immediata delle trascrizioni, ma il Tar ha dato ragione al Campidoglio.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
Mattarella e il Papa
BUON COMPLEANNO FRANCESCO

Mattarella: "Auguri da tutti gli italiani"

Il Capo dello Stato: "Ha posto l'attenzione su persona e famiglia". Lo Judice: "Esempio per i giovani"
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Il Pentagono
USA

Il Pentagono: abbiamo indagato sugli Ufo

Il programma è stato avviato nel 2007 e interrotto 5 anni fa per il blocco dei fondi
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"