Bonus bebè ai dipendenti, un’azienda di Vicenza premia chi sceglie la famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Una mensilità in più a chi decide di allargare la famiglia. E’ questa l’iniziativa di una ditta di Vicenza che ha deciso di impegnarsi ad aiutare i suoi dipendenti che decidono di mettere al mondo un figlio. Un bonus bebè di 1.500 euro per ogni nuovo nato.

Il bonus bebè

Un noto marchio veneto di prodotti caseari ha deciso di impegnarsi a corrispondere una mensilità in più per ogni nuovo nato ai genitori fino a quando durerà il loro rapporto di collaborazione con l’azienda. Per accedere al premio è necessario un unico requisito, oltre a quello di aver appena avuto un bambino: essere dipendenti da almeno due anni e assicurare la collaborazione per i due anni successivi a ogni lieto evento.

Staccato il primo assegno

L’azienda di prodotti caseari ha già staccato il primo assegno per il bonus bebè. A riceverlo la responsabile delle analisi chimiche che è diventata mamma nei primi giorni di marzo. Ma un secondo assegno è già stato firmato ed è pronto per essere consegnato all’economista che guida l’ufficio acquisti. I bonus non verranno elargiti solo alle neo mamme, ma ne potranno beneficiare anche i futuri papà – se la loro sposa lavora in un’altra azienda – o chi adotterà un bambino.

Niente burocrazia

I dipendenti che vorranno beneficiare del bonus bebè messo a disposizione dal loro datore di lavoro non dovranno affrontare nessun iter burocratico, né presentare nessun documento. Per accedere al premio basterà comunicare l’avvenuta nascita o l’adozione e passare alla cassa ancora prima di iniziare il congedo parentale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.