SABATO 24 SETTEMBRE 2016, 002:10, IN TERRIS

BLU JEANS, IL COLORE INDACO E' NATO IN PERU' 6 MILA ANNI FA

Finora si pensava che l'uso più antico risalisse agli Egizi

REDAZIONE
BLU JEANS, IL COLORE INDACO E' NATO IN PERU' 6 MILA ANNI FA
BLU JEANS, IL COLORE INDACO E' NATO IN PERU' 6 MILA ANNI FA
Tutti amiamo i blu jeans e il loro particolare colore, che non passa mai di moda. Pochi, però, sanno che questo colore è anche antichissimo: le coste settentrionali del Perù sono state, infatti, la prima "tavolozza" dove ha preso forma ed è stato usato il colore indaco, tipico dei moderni jeans, che sarebbe molto più antico del previsto. Risale infatti a 6.000 anni fa, e non 4.500 come finora pensato.

La scoperta si deve alle ricerche e agli scavi archeologici che hanno consegnato agli studiosi i tessuti originali provenienti Paese sudamericano. I dettagli sono spiegati nello studio coordinato da Jeffrey C. Splitstoser, del Columbian College di arti e scienze di Washington, e pubblicato sulla rivista Science Advance.

Sulle Ande, infatti, già 7.800 anni fa si coltivava il cotone, merito del clima arido di quella parte del Perù, diversi tessuti decorativi si sono conservati intatti per migliaia di anni, fin quando non sono stati ritrovati negli anni '40. I tessuti erano così ben preservati che i ricercatori ancora potevano vedere la tintura blu in maniera vivida e sono riusciti ad analizzare le quantità di indigotina e indirirubina, componenti chiave dell'indaco.

Con la datazione al radiocarbonio, i ricercatori hanno visto che i reperti risalivano a 6.200 anni fa: l'indaco era uno dei colori più preziosi nel mondo antico, ed era usato dalla Cina fino all'Egitto e al Sudamerica. Oggi viene ancora usato per creare il blu dei blu jeans. Finora l'utilizzo più antico accertato risaliva a 4400 anni fa in Egitto, ma questo nuovo studio lo data di altri 1.500 anni prima e in Perù.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Milano, il parco di Villa Litta
CHOC A MILANO

Donna trovata morta a Villa Litta

La 67enne presentava una profonda ferita alla gola: si sospetta un omicidio
Un buco nero
TEORIE SCIENTIFICHE

Nuovo studio rivela: non esiste la materia oscura

La comunità scientifica si divide: tanti i dubbi e le polemiche
Paolo Gentiloni
VITERBO | RIQUALIFICAZIONE PERIFERIE

Gentiloni firma la convenzione: "E' la fase 2"

Il premier nella città laziale, bando da 22 milioni con il Comune: "Importante investire"
La Euyo, l'Orchestra Giovanile Europea
BREXIT

L'Orchestra Giovanile Europea si trasferisce a Ferrara

E' la prima istituzione culturale a lasciare Londra a causa dell'uscita del Regno Unito dalla Ue
VERCELLI

Maltrattamenti all'asilo: tre maestre ai domiciliari

Gli arresti arrivati nell'ambito dell'operazione "Tutti giù per terra", avviata a maggio
Mdp

Rotture

Rottura definitiva in queste ore, tra il Pd e i fuorusciti bersianiani. Sarà dunque impossibile costruire una...
Facebook
INSERZIONI PERICOLOSE

Nuove accuse a Facebook

Secondo ProPublica il social network non farebbe abbastanza per bloccare gli spot discriminatori
Una scena di violenza in Congo
I VESCOVI DEL CONGO

"Ambiguità nelle leggi che regolano le libertà"

Secondo il rapporto della Cenco sono stati uccisi decine di manifestanti negli ultimi mesi