ARRIVANO I BAFFI HI-TECH, PERMETTERANNO DI VEDERE NEL BUIO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Molto spesso la scienza si affida alla natura e al mondo degli animali per riprodurre e sperimentare le proprie invenzioni. Questa volta ad ispirare gli scienziati sono state le vibrisse, di cui non solo i gatti sono dotati, ma anche molti animali acquatici e marini come ad esempio le foche. Non si tratta di semplici pei allungati sul muso dell’animale, in realtà i baffi hanno una funzione ben specifica. I felini ad esempio li usano per orientarsi in spazi angusti, esplorare l’ambiente circostante e sono anche usati come “antenne” per localizzare le prede in condizioni di scarsa visibilità. Nel caso delle creature marine, le foche per esempio, i baffi servono per aiutarle a muoversi anche in acque profonde e per localizzare il pesce di cui si nutrono, anche in assenza totale di luce.

Gli scienziati hanno così deciso di riprodurre in laboratorio dei prototipi di vibrisse hi-tech dotati di potentissimi sensori tattili. Sono realizzarti con un materiale super-elastico chiamato nitinolo, che viene poi rivestito di materiale plastico. Questa rete di sensori tattili sono stati progettati per produrre immagini che misurano lo scorrere di un fluido. i baffi sono lunghi circa 15 centimetri e hanno un diametro di 3 centimetri. Alla loro base, sono posizionati dei sensori di pressione grazie ai quali è così possibile ottenere un’immagine del fluido che scorre.

Il risultato degli studi è stato pubblicato sulla rivista Bioinspirations and Biomimetics ed è opera di un gruppo di scienziati dell’università dell’Illinois, coordinati dal dottor Cagdas TUna. “Quando è buio i baffi giocano un ruolo chiave per gli animali nell’esplorazione, nella caccia o anche nella vita sottoterra. – spiega Tuna – Le foche, ad esempio, riescono a catturare il pesce nell’oscurità usando i loro baffi che seguono la scia idrodinamica”. Sono molteplici le applicazioni in cui potrebbero essere impiegati, ma gli scienziati li hanno progettati pensando come un’alternativa o a un potenziamento dei sistemi di navigazione, rilevazione e tracciamento in condizioni di oscurità.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.