LUNEDÌ 04 MAGGIO 2015, 16:30, IN TERRIS

AL VIA “ MAM&CO ” PER ACCOMPAGNARE LE DONNE VERSO L’AUTONOMIA

Il progetto è stato ideato dalla cooperativa sociale La Nuova Arca di Roma insieme al centro Borgo Ragazzi Don Bosco e l’associazione Oasi

MILENA CASTIGLI
AL VIA “ MAM&CO ” PER ACCOMPAGNARE LE DONNE VERSO L’AUTONOMIA
AL VIA “ MAM&CO ” PER ACCOMPAGNARE LE DONNE VERSO L’AUTONOMIA
La cooperativa sociale romana La Nuova Arca – una struttura di accoglienza per donne con bambini – amplia la sua offerta attivando il progetto “Mam&co”. Indirizzata alle neo mamme, l’iniziativa punta al reinserimento lavorativo e all’accompagnamento del nucleo familiare verso l’autonomia economica e sociale. Grazie a Mam&Co, nell’arco dei prossimi due anni, 50 madri segnalate dalle case famiglia romane e dai servizi sociali del territorio verranno prese in carico e aiutate dalla cooperativa.

“L’obiettivo è accompagnare il percorso sociale e di inserimento lavorativo delle madri che escono dalle case famiglia, dove possono restare per un periodo di tempo limitato”, spiega Antonio Finazzi Agrò, responsabile del progetto che la Nuova Arca sta portando avanti insieme al centro Borgo Ragazzi Don Bosco e l’associazione Oasi. “Il problema centrale di queste madri – prosegue Finazzi Agrò – è di non poter contare su una rete sociale e familiare. Si tratta di donne italiane e straniere che vivono una delle fasi più delicate della biografia di una donna, la maternità, all’interno di un percorso estremamente accidentato”.

Le donne che usufruiranno del progetto “Mam&co”, infatti, non solo non hanno lavoro, ma manca loro anche un compagno, una famiglia di riferimento, un tessuto sociale a cui chiedere aiuto. “Il nostro progetto riparte da qui – sottolinea il responsabile di Mam&Co –. Per noi è fondamentale ricostruire comunità ed elaborare un modello di intervento che agisca su tre ambiti distinti: la possibilità di avere una casa a costi sostenibili, l’accompagnamento al lavoro e la costruzione di una rete solidale informale composta da famiglie disposte ad aiutare le persone più fragili”. Un obiettivo importante, ma non impossibile, per restituire dignità e serenità a madri e figli che hanno già alle spalle un percorso di vita difficoltoso.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...
Una frazione di gioco di Juventus-Inter
CALCIO | SERIE A

Juve-Inter a reti bianche: Spalletti è ancora primo

I bianconeri giocano meglio ma non sfondano: 0-0. Il Napoli può tornare davanti