GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2016, 001:01, IN TERRIS

DROGA, I NUOVI TRUCCHI DEI TRAFFICANTI

ANGELO PERFETTI
DROGA, I NUOVI TRUCCHI DEI TRAFFICANTI
DROGA, I NUOVI TRUCCHI DEI TRAFFICANTI
Ci sono posti dove ognuno di noi, “inventandosi” investigatore, può pensare di trovare occultata droga: il doppio fondo di una valigetta 24 ore, l’anima di un bastone da passeggio. Ma la fantasia dei trafficanti internazionali è tale che queste ipotesi fanno sorridere, facendoci apparire dei dilettanti dell'anticrimine. I posti dove si tenta di far passare le sostanze stupefacenti, in particolare cocaina, sono infatti ben altri; e solo la perizia e la professionalità, nonché l’intuito, degli uomini e delle donne della Guardia di Finanza di Fiumicino aeroporto riesce nell’impresa. Perché di “impresa” si tratta, visto che nessuno penserebbe a cercare la droga all’interno di un mandarino clementino. Eppure accade anche questo, e cioè che partite di frutta vengano accuratamente preparate, spolpate e riempite a dovere.

Ma non è la cosa più assurda che le forze dell’ordine hanno visto transitare al Leonardo Da Vinci: una partita di caffè, ad esempio, dove all’interno dei sacchi di caffè c’era… caffè, ma con la particolarità che ogni singolo chicco, nella fessurina che lo caratterizza, era stato riempito di polvere bianca. Un lavoro immane e certosino, per far passare alla dogana un ingente quantitativo da smerciare sul mercato italiano una volta recuperato il “materiale”. E poi ancora: tubicini di gomma – opportunamente stipati di droga - inseriti nelle cuciture delle valigie, o nell’anima delle barre estensibili dei trolley. O la cocaina liquida, messa all’interno di bottiglie di liquore, o usata per impregnare i vestiti e, una volta sciugati, passare i controlli; una volta arrivata a destinazione, la “roba” viene recuperata con un sofisticato sistema per farla tornare visibile (e fruibile) estraendola dai tessuti.

E ancora nascosta all’interno delle confezioni di formaggini e di barrette di cioccolata, tutte rigorosamente di marca, con confezioni originali evidentemente rubate dai magazzini delle case produttrici. Anche un semplice matterello per la pasta o un piccolo tagliere per il formaggio, tutti in legno, possono essere l’involucro per contenere la droga. Operazioni perfette dal punto di vista tecnico, quasi impossibili da vedere anche per un occhio esperto. Per fortuna la Finanza ha i suoi metodi, e la rete ogni tanto si stringe intorno ai malviventi.

Ma perché rischiare così tanto per un quantitativo minimo di sostanza stupefacente? La risposta è: perché così “minimo” non è, in termini economici. Basta fare due conti: un solo chilo di cocaina purissima può valere sul mercato nero circa 650.000 euro, un “panetto” classico fino al milione. E allora si cerca di farla passare ovunque: nelle imbottiture delle coperte, della suola delle scarpe, come imbottitura per reggiseni, persino come pellicola riempita all’interno dei vecchi dischi a 33 giri, fatti passare con la scuola del materiale per collezionisti e appassionati. A essere “suonati”, però, spesso sono proprio i trafficanti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Michele Gesualdi
FIRENZE

E' morto Michele Gesualdi, l'allievo di don Milani

Ex presidente della Provincia di Firenze, è stato un sostenitore della legge sul biotestamento. Aveva 74 anni
MILANO | INCIDENTE SUL LAVORO

Morto anche il quarto operaio intossicato

L'uomo, operaio della "Lamina", era ricoverato presso il "San Raffaele". Nella tragedia morto anche suo...
I danni causati dalla tempesta Friederike
MALTEMPO IN NORD EUROPA

Otto vittime
tra Olanda, Belgio
e Germania

Centinaia di migliaia di persone, dal Regno Unito alla Romania, sono senza elettricità
INFLUENZA

Mai così tanti casi dal 2004. A letto 4 milioni di italiani

La fascia di età più colpita dal virus influenzale è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni
Luca Lecci
INFORTUNI SUL LAVORO

Diciannovenne stritolato dal tornio

L'incidente sotto gli occhi del padre. "Lamina": morte cerebrale per il quarto operaio
Scontri a Jenin
CISGIORDANIA

Scontri a Jenin: ucciso palestinese, feriti 2 israeliani

Hamas: "E' morto un martire delle Brigate Ezzedin al-Qassam"
INPS

Nel 2017 cassa integrazione in calo del 39,3%

A novembre 209.325 domande di disoccupazione
Il sarcofago di Larthia Seianti. Firenze, Museo Archeologico Nazionale
FIRENZE

Gli Uffizi sosterranno il Museo Archeologico

La Galleria cederà il 2,5% degli incassi annui dei biglietti
L'operazione China Truck della Polizia di Stato
MAFIA

Sgominata banda che controllava il Made in China in Europa

Vasta operazione della Polizia di Stato in diverse province italiane. 33 arrestati
Il premier Paolo Gentiloni
PAOLO GENTILONI

"Non è tempo di scardinare i pilastri del sistema su fisco e pensioni"

Lo ha detto il premier intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
HOTEL RIGOPIANO

Mattarella: "Profonda ferita per il Paese intero"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione dell'anniversario della tragedia di Farindola
 Act-Clj0102-4915
TELESCOPIO HUBBLE

Ecco El Gordo: l'ammasso più grande dell'universo

Un gigante da 3 milioni di miliardi di masse solari