VENERDÌ 28 AGOSTO 2015, 000:00, IN TERRIS

52 ANNI FA IL DISCORSO "I HAVE A DREAM" DI MARTIN LUTHER KING

FRANCESCO VOLPI
52 ANNI FA IL DISCORSO
52 ANNI FA IL DISCORSO "I HAVE A DREAM" DI MARTIN LUTHER KING
E’ oggi l’anniversario del celebre discorso “I have a Dream” ( Io ho un sogno ) tenuto sulle scalinate del Lincoln Memorial, durante la marcia di protesta Washington per il lavoro e la libertà del 28 agosto 1963, da Martin Luther King e considerato come il più importante del 20° secolo. Acclamato da tutti come capolavoro di oratoria, il discorso, culmina con un improvvisazione sentita di King che si rivolge a Lincoln ed al suo discorso di Gettisburg “Cento anni dopo, il negro non è ancora libero”, descrivendo il suo sogno di uguaglianza e libertà.

“Io ho un sogno, che un giorno questa nazione si solleverà per vivere il vero significato del suo credo: ‘Riteniamo queste verità evidenti: che ogni uomo è creato uguale’”. Cita così il reverendo King la dichiarazione d’indipendenza degli Stati uniti, in uno dei passaggi più famosi del discorso che continua: “Io ho un sogno, che un giorno sulle rosse colline della Georgia i figli degli schiavi e I figli degli schiavisti saranno capaci di sedere insieme al tavolo della fratellanza”

“I have a dream”, otto volte ripete questa frase nel suo discorso l’attivista per i diritti civili, rimandando all'elemento retorico ricorrente del “sogno americano” tanto caro a cittadini del paese. Lo descrive come l’evento più seguito dalla stampa dopo l’arrivo del presidente Kennedy il giornalista del New York Times James Reston: “King ha toccato tutti i temi del giorno, ma meglio di chiunque altro. È statp discorso pieno di rimandi a Lincoln e Gandhi, con la cadenza della Bibbia. Lui era sia militante che triste, e ha dato alla folla l'impressione che fare quel lungo viaggio sia stato utile”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
Il luogo dell'esplosione
MOLOTOV CONTRO LA POLIZIA

S'indaga anche negli ambienti ultras

Il commissariato Prati gestisce il servizio d'ordine durante le partite all'Olimpico
Mattarella e il Papa
BUON COMPLEANNO FRANCESCO

Mattarella: "Auguri da tutti gli italiani"

Il Capo dello Stato: "Ha posto l'attenzione su persona e famiglia". Lo Judice: "Esempio per i giovani"
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)