LUNEDÌ 03 AGOSTO 2015, 000:25, IN TERRIS

3 agosto 1492: inizia l'avventura di Cristoforo Colombo

REDAZIONE
3 agosto 1492: inizia l'avventura di Cristoforo Colombo
3 agosto 1492: inizia l'avventura di Cristoforo Colombo
I viaggi di Cristoforo Colombo segnano l'inizio dell'Epoca Moderna, e sono alla base della colonizzazione europea del continente americano. Colombo era un ammiraglio italiano a servizio dei sovrani spagnoli, che per loro conto intraprese, in tutto, quattro viaggi nel nuovo mondo: il primo nel 1492, in cui scoprì il continente, il secondo l'anno successivo. Raggiunse vero e proprio solo nel terzo viaggio, quello del 1502; i due viaggi precedenti si erano conclusi sbarcando su delle isole. Nel quarto viaggio raggiunse l'America centrale. Questa scoperta permise alle potenze marinare europee dell'epoca, di impostare un nuovo sistema di commercio con gli abitanti del nuovo mondo, di avviare la colonizzazione delle nuove terre.

Le imbarcazione usate nella prima spedizione, denominate caravelle, erano la Nina (circa 100 tonnellate con un equipaggio di 24 persone), la Pinta (140 tonnelate di peso per un equipaggio formato da 27 persone) e la Santa Maria, che inizialmente aveva il nome di Gallega, poiché costruita in Galizia. Fu proprio Colombo a battezzarla Santa Maria. Si trattava di una nave di circa 150 tonnellate, capitanata da Colombo, con un equipaggio di 39 persone.

Prima di salpare, vennero imbarcati viveri per circa un anno, e mercanzia da scambiare con eventuali indigeni. La partenza avvenne alle sei del mattino del 3 agosto 1492 da Palos de la Frontera. La notte dell'11 ottobre Colombo si disse convinto d'avere intravisto nel buio, in lontananza, "come una piccola candela che si levava e si agitava". Finalmente, alle due di notte del venerdì, 12 ottobre 1492, Rodrigo de Trina, a bordo della Pinta, avvistò la terra, ma il premio in denaro promesso al primo che avvistava la terra andò a Colombo, che decise di attendere il giorno per sbarcare. Colombo sbarcò su un'isola, nella baia di Fernandez, con lui i due Pinzon, ufficiali, funzionari, Rodrigo de Segovia e con il notaio Rodrigo de Escobedo il cui documento da lui redatto nell'occasione venne firmato da tutti i testimoni, a prova della presa di possesso di quel luogo battezzato per l'occasione San Salvador.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Serie A, 17ma giornata
CALCIO | SERIE A

L'Inter cade con l'Udinese, Napoli solo in vetta

Gli azzurri vincono 3-1 in trasferta. I nerazzurri cadono a San Siro, primo ko di Spalletti
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia