Non cadere nella superbia, ma mantieniti umile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Non t’insuperbire per la grandezza o bellezza del corpo, la quale da leggera infermità viene guastata e deturpata. Non ti compiacere della tua bravura o del tuo ingegno, se non vuoi dispiacere a Dio, a cui appartiene tutto ciò che naturalmente hai di buono. Non ti credere migliore degli altri, perché non ti avvenga di esser tenuto peggiore davanti a Dio, che ben conosce ciò che è nell’uomo.

Non t’insuperbire delle opere buone, perché i giudizi di Dio sono diversi da quelli degli uomini, dispiacendo a Lui spesso ciò che ad essi piace. Se hai qualche cosa di buono, devi credere che gli altri abbiano qualche cosa di meglio, per conservarti umile.

Non ci scapiti niente, se ti posponi a tutti, ma ci scapiterai moltissimo se ti metterai avanti anche ad un solo. La pace sta sempre coll’umile, ma nel cuore del superbo è spesso gelosia e rancore.

RISOLUZIONI: Prendi la risoluzione di non confidare in te stesso e di non compiacerti delle buone e belle qualità di corpo o di animo, stimandoti inferiore a tutti. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.