Non bisogna riporre la fiducia negli uomini ma in Dio solo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Dammi aiuto, Signore, nella tribolazione, perché invano s’aspetta salute dall’uomo. Quante volte non trovai fedeltà ove aveva creduto trovarla! E’ dunque cosa vana sperare negli uomini; ma in te, o mio Dio, è la salute dei giusti.

Sii benedetto, o Signore Dio mio, in tutto quello che ci avviene. Siamo infermi e instabili; con facilità restiamo ingannati, e ci mutiamo. Dov’è l’uomo che in tutte le cose sappia comportarsi con tanta cautela e circospezione, da non rimanere talvolta ingannato o perplesso?

Ma chi in te, o Signore, confida e ti cerca con semplicità di cuore, non così facilmente cade. E se gli avvenga qualche tribolazione, comunque vi rimanga implicato, presto sarà da liberato e consolato; poiché tu non abbandoni chi in te spera sino alla fine.

E’ raro un amico fedele che rimanga costante in tutte le avversità dell’amico. Tu, o Signore, tu solo sei fedelissimo in tutte le occorrenze, e fuori di te non si trova nessun altro.

RISOLUZIONI: Risolvi di non confidare negli uomini ma in Dio solo. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.