Sopporta con pazienza le aridità di spirito in attesa della visita celeste

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Figliuolo, tu non puoi durar sempre nel più fervente desiderio delle virtù, né rimanere nel più alto grado di contemplazione; ma talora per la corruzione d’origine, ti trovi nella necessità di discendere giù al basso, e di portare, anche tuo malgrado e con tedio, il peso incorruttibile della vita.

Finché tu porti questo corpo mortale, sentirai tedio e afflizione nel cuore. Bisogna dunque finché sei nella carne, giacché non puoi continuamente attendere alle cose spirituali e alla divina contemplazione.

RISOLUZIONI: Risolvi di sopportare con pazienza le aridità di spirito e la dura necessità di dover tralasciare talora gli esercizi spirituali e la contemplazione delle cose celesti, e di attendere a cose basse e umili in aspettativa della visita celeste, fino a quando al Signore piacerà. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.