Non giudicare dall’esteriore e secondo l’umana apparenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:51

La testimonianza degli uomini [dice il Signore] spesso inganna; il mio giudizio è vero; starà fermo e sarà annullato; per lo più rimane occulto, e a pochi si fa manifesto nei singoli casi ma mai erra, e non può errare, per quanto possa non sembrar retto agli occhi degli stolti.
A me dunque si ha da ricorrere sempre in ogni giudizio, né bisogna appoggiarsi al proprio arbitrio. Poiché il giusto non si turberà per qualsiasi cosa che gli venga da Dio. E se pure verrà detto contro di lui alcun che ingiustamente, non ne farà gran caso; e neppure si rallegrerà vanamente, se da altri verrà con buone ragioni discolpato.
Perché egli pensa che io sono colui che scruta i cuori e le reni, che non giudico dall’esteriore e secondo l’umana apparenza. Che spesso ai miei occhi è degno di condanna ciò che dagli uomini si crede degno di lode.

RISOLUZIONI: Risolvi di non fidarti del proprio giudizio, e di non tenere troppo conto del giudizio degli uomini; ma di ricorrere a Dio, e in lui sperare. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.