Come arrivare alla vera libertà di un cuore puro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Alcuni si rassegnano, ma fanno delle riserve, perché non confidando pienamente in Dio, cercano di provvedersi. Altri da principio offrono tutto senza riserva, ma poi battuti dalla tentazione, tornano ad appropriarselo, e per questo non profittano della virtù. Costoro mai giungeranno alla vera libertà di un cuore puro e alla grazia della mia gioconda famigliarità, se prima non si rassegnino totalmente e non facciano una continua immolazione di sè, senza la quale non si può né si potrà mai avere unione fruitiva.

Te l’ho detto più volte, e ora te lo ripeto. Lascia te stesso, rassegnati e godrai una gran pace interiore. Dai tutto per il tutto, non cercar nulla, non ripigliar niente di quello che hai dato, stai puramente unito a me senza esitazione, e mi possederai. Sarai libero di cuore e le tenebre non ti offenderanno.

Sforzati a questo, questo domanda, questo desidera, di poterti spogliare di tutto quel che hai, e povero seguire Cristo povero; di morire a te stesso, e vivere a me eternamente. Allora avranno fine tutte le vane immaginazioni, i turbamenti inutili, e le cure superflue. Allora se n’andrà anche lo smodato timore, e l’amore disordinato morrà.

RISOLUZIONI: Risolvi di spogliarti di tutto, rassegnato pienamente alla volontà di Dio. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.