Intercedi presso il Signore per le persone a te care

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10

Ti offro [o Signore] ogni bene, quantunque molto poco e imperfetto, affinché tu lo emendi e lo santifichi, affinché tu l’abbia grato, e lo faccia a te accetto, e lo perfezioni sempre più, e finalmente tu guidi, me pigro e inutile omiciattolo, a beato e lodevole fine.

Ti offro pure tutti i pii desideri dei devoti, le necessità dei parenti, degli amici, dei fratelli, delle sorelle, di tutti i miei cari e di tutti coloro che per amor tuo fecero del bene a me o ad altri, e ancora di quelli che desiderarono e chiesero a me preghiere e Messe; o siano ancor viventi o già passati da questo secolo, affinché tutti provino il soccorso della tua grazia, il sollievo nella tua consolazione, la protezione nei pericoli, la liberazione dalle pene; e liberati da tutti i mali, lieti ti rendano degni ringraziamenti.

RISOLUZIONI: Risolvi di umiliare spesso ogni tuo bene al Signore, perché lo purifichi e non lo rigetti da sé siccome imperfetto, e di offrirgli anche i beni e i bisogni di tutte le persone a te care, sì vive che defunte, intercedendo in loro favore. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.