Illuminami come il sole nelle tenebre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Illuminami, o buon Gesù, con la chiarezza della luce interiore: e dalla cella del mio cuore togli via tutte le tenebre. Tieni lontane le tante distrazioni, e reprimi le tentazioni violente. Combatti fortemente per me, e abbatti le male bestie, vo’ dire le lusinghevoli concupiscenze, affinché per la tua virtù venga la pace, e l’abbondanza della tua lode risuoni nell’aula santa, cioè nella coscienza pura.
Comanda ai venti e alle tempeste: di mare: Calmati: e all’acquilone: Non soffiare: e sarà grande bonaccia.
Manda la tua luce e la tua verità, affinché risplendano sulla terra, perché sino a tanto che tu non m’illumini, io sono come terra sterile e infruttuosa.
Spandi la grazia dall’alto; intenerisci il mio cuore colla celeste rugiada; fai piovere le acque della devozione che irrighino la faccia della terra per la produzione di buono e ottimo frutto. Solleva la mente oppressa dal peso dei peccati, e tieni rivolti tutti i miei desideri alle cose celesti, affinché gustata la dolcezza della felicità suprema, mi rincresca il pensare alle cose terrene.
Distaccami e liberami da ogni passeggera consolazione delle creature, perché in una cosa creata è valevole ad appagare ed acquietare il mio desiderio. Stringimi a te coll’indissolubile vincolo dell’amore; poiché tu solo basti all’amante, e senza di te sono vane tutte le cose.

Risoluzioni: Risolvi di fare una cella nel tuo cuore come fece S.Caterina da Siena; e di rivolgerti spesso a Dio perché dissipate tutte le tenebre, tu sia liberato dalle tentazioni, distaccato da ogni transitoria consolazione, indirizzato alle cose celesti, e unito a Dio coll’indissolubile vincolo dell’amore.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.