Distaccati dalle creature e anela a Cristo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:31

Signore, ben mi bisogna ancora grazia maggiore, se debbo giungere colà ove nessun uomo, né alcuna creatura potrà essermi d’impedimento; perché sino a tanto che qualcosa mi trattiene, non posso liberamente volare a te. Bramava di volare liberamente colui che diceva: “Chi mi darà penne a guisa di colomba per volarmene via e riposare?”.

Che cosa è più quieto dell’occhio semplice? E chi è più libero di colui che nulla desidera sulla terra? Bisogna dunque innalzasi sopra le creature e abbandonare perfettamente se stesso, e stare su in alto colla mente, e pensare che tu Creatore di tutte le cose nulla hai di simile colle creature.

E chi non sarà sciolto da tutte le creature, non potrà liberamente attendere alle cose divine. E perciò si trovano pochi contemplativi, perché pochi sanno distaccarsi pienamente dalle cose caduche e dalle creature. A ciò si richiede grande grazia, che innalzi l’anima e la rapisca sopra se stessa.

RISOLUZIONI: Risolvi di distaccarti da ogni creatura e di anelare continuamente ad unirti col Creatore. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.