Ricorri a Dio per accrescere grazia e carità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09

O beatissima grazia che il povero di spirito fai ricco di virtù, e rendi l’umile di cuore ricco di molti beni, vieni, discendi in me, riempimi presto della tua consolazione, affinché per la stanchezza, o per l’aridità di mente non venga meno l’anima mia. Ti scongiuro, o Signore, di farmi trovar grazia dinanzi a te perché mi basta la tua grazia, pure non ottenendo nulla di quanto desidera la natura.

Se sarò tentato e molestato da molte tribolazioni, non temerò alcun male quando la tua grazia sia con me. Essa è la mia fortezza, essa mio consiglio e aiuto. Essa è maestra di verità, insegna la disciplina, è lume del cuore, conforto nella tribolazioni, mette in fuga la tristezza, dissipa il timore, nutre la devozione, produce le lacrime.

Che cosa sono io senza di essa se non un arido legno e un inutile sterpo da buttar via? Dunque, o Signore, la tua grazia mi prevenga, mi segua sempre e mi dia di essere continuamente intento a opere buone per Gesù Cristo tuo Figliuolo. E così sia.

RISOLUZIONI: Risolvi di ricorrere istantaneamente e continuamente al Signore per ottenere la sua grazia; e di fare spessissimo atti d’amore di Dio per accrescerla insieme alla carità

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.