Confida in Dio e aspetta con pazienza la sua consolazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10

Signore Dio mio, non ti allontanare da me; Dio mio vieni in mio aiuto, perché mi si son levati contro vani pensieri e grandi paure, che affliggono l’anima mia. Come ne uscirò libero? Come farò a vincerle? io ti andrò innanzi, dice [il Signore], e umilierò i boriosi della terra. Aprirò le porte del carcere e ti rivelerò i più grandi segreti. Fai, o Signore, come tu dici e fuggano davanti a te tutti i cattivi pensieri. Questa è la speranza e l’unica mia consolazione, ricorrere a te in ogni tribolazione, in te confidare, invocarti dall’intimo del cuore, e aspettare con pazienza la tua consolazione.

RISOLUZIONI: Risolvi di ricorrere a Dio in ogni tribolazione, di confidare in lui, invocarlo di cuore e aspettare con pazienza la sua consolazione. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.