Come il mondo sbaglia e rimane ingannato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:00
mondo

Spesso si rimprovera al mondo di essere vano e fallace, eppure, per il troppo dominio che hanno i desideri della carne, non è così facile lasciarlo. Ma altre sono le cose che attirano ad amarlo, e altre a disprezzarlo. Ci attirano ad amare il mondo e la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita; mentre le pene e le miserie che giustamente ne conseguono ce lo fanno venire in odio e a noia. Ma ( cosa dolorosa!) la rea dilettazione vince la mente che si è data al mondo, la quale vede nei sensi le sue delizie, per non aver veduto, né gustato mai la soavità di Dio e l’intima bellezza della virtù. Quei per altro che disprezzano perfettamente il mondo, e si studiano di vivere a Dio sotto la santa disciplina, non ignorano la divina dolcezza ai veraci rinunziatori promessa, e vedono molto chiaro come il mondo sbagli grandemente e in diverse maniere rimanga ingannato.

RISOLUZIONI: Risolvi di pensare ai mali che seguono i piaceri del mondo, e di considerare le divine dolcezze e la bellezza della virtù.

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.