Ripeti spesso e con affetto: “Dio mio e mio tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:11

Ecco il mio Dio e il mio tutto! Che voglio di più e che di meglio posso desiderare? O piacevole e dolce parola! Ma per chi ama l’eterna parola cioè il Verbo di Dio, non il mondo, né le cose che sono nel mondo. Dio mio e mio tutto. Per chi intende s’è detto abbastanza; e il ripeterlo spesso, è giocondo a chi ama; perché quando sei presente, tutto è giulivo, ma quando sei assente, tutto è noioso.

Tu fai il cuore tranquillo, dai gran pace e gioviale allegrezza. Tu fai che abbiamo un retto sentire di tutto, e che in tutto ti lodiamo; né alcuna cosa può piacere a lungo senza di te; ma anche perché ci sia gradita e piacevole c’è bisogno della tua grazia, e che venga condita col gusto della tua sapienza.

RISOLUZIONI: Risolvi di ripetere spesso col più grande affetto del cuore: Dio mio e mio tutto. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.