“Decuplicare l’arsenale nucleare”, ma Trump smentisce la Nbc: “Fake news” Il network finisce nel mirino del presidente Usa: "Sono come la Cnn. Disgustoso che possano scrivere ciò che vogliono"

664
trump

Prosegue la guerra tra Donald Trump e gli organi di informazione. Dopo la Cnn tocca alla Nbc che ha diffuso la notizia, poi smentita, di un richiesta rivolta dal presidente Usa ai vertici militari lo scorso luglio: decuplicare l’arsenale nucleare americano. L’ex tycoon interviene sulla questione con un tweet al vetriolo: “Fake @NBCNews ha inventato la storia che io voglio ‘decuplicare’ l’arsenale nucleare degli Usa. Pura fiction, inventata per sminuire. NBC=CNN!”, ha scritto.

Poi va oltre in un secondo tweet: “Con tutte le Fake News che escono da Nbc e dagli altri network, a che punto sarà appropriato mettere in discussione la loro licenza? Negativo per il Paese!”. Resta però l’argomento del giorno, almeno per il presidente, che non si sottrae alle domande dei giornalisti a margine dell’incontro con il premier canadese Justin Trudeau alla Casa Bianca: decuplicare l’arsenale nucleare degli Usa? “Non è necessario, so qual è la nostra capacità. Io lo voglio al top delle sue possibilità”, ha detto il presidente, ribadendo che le indiscrezioni diffuse dal network sono inesatte, che “non hanno fonti“, prima di menzionare i generali e il capo del Pentagono James Mattis, quasi a sostegno della sua versione. Fino a concludere puntando ancora una volta il dito dritto contro i media: “E’ disgustoso che possano scrivere ciò che vogliono”. Trump poi si spinge oltre, sino a chiedersi se non sia il caso di mettere in discussione le licenze di trasmissione per i network.

La richiesta ai vertici militari, secondo la tv Usa, sarebbe avvenuta durante lo stesso incontro alla fine del quale il segretario di Stato, Rex Tillerson, rivolgendosi ad alcuni dei partecipanti, avrebbe definito Trump “un deficiente” (“A moron”). Circostanza quest’ultima che il segretario di Stato non ha direttamente smentito, ma che lo ha indotto nei giorni scorsi ad indire una rara conferenza stampa nella quale ha ribadito il suo impegno al fianco del presidente Trump “come il primo giorno“.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS