La ricetta del week-end: spaghetti allo scarpiello

598
scarpiello

Cosa c’è di meglio che iniziare un pasto con i sapori del golfo di Napoli? Ecco allora la ricetta degli spaghetti allo scarpiello, una pasta veloce e gustosa, nata decenni fa tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli, a base di pomodorini, formaggio e basilico fresco.

Ingredienti

500 g di pomodorini datterini;
30 g di pecorino romano da grattugiare;
30 g di parmigiano reggiano da grattugiare;
basilico in abbondanza;
½ peperoncino fresco lungo;
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
1 spicchio d’aglio;
sale fino q.b.

Procedimento

Per preparare la pasta allo scarpariello, iniziate ponendo sul fuoco una pentola con acqua per cuocere la pasta; a bollore salate. Prendete i datterini: lavateli e divideteli a metà, poi prendete il peperoncino fresco lungo, spuntatelo e apritelo per togliere i semini; quindi tagliatelo a striscioline e tritatelo. Grattugiate anche il Pecorino romano e il Parmigiano. In un tegame capiente versate l’olio extravergine e scaldate; aggiungete il peperoncino tritato e l’aglio intero sbucciato così sarà più facile rimuoverlo. Fate soffriggere per circa 3 minuti, mescolando di tanto in tanto; poi aggiungete i datterini.

Salate e cuocete a fuoco medio per altri 12 minuti. Nel frattempo lessate gli spaghetti al dente. Una volta che il sugo di datterini sarà pronto, togliete l’aglio e aggiungete parte delle foglioline di basilico. Scolate gli spaghetti al dente conservando un paio di mestoli di acqua di cottura e versateli direttamente nel tegame con il condimento. A fuoco medio basso terminate in tegame la cottura, mantecando gli spaghetti con il sugo, aggiungendo al bisogno acqua di cottura perché il sughetto risulti cremoso.

Spegnete il fuoco, aggiungete il pecorino e il parmigiano reggiano grattugiati a più riprese, alternando con altra acqua di cottura al bisogno, mescolando di continuo per evitare che il formaggio inizi a filare. Profumate ancora con delle foglioline di basilico. Servite subito la pasta allo scarpariello aggiungendo altro basilico fresco su ciascun piatto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS