Europa League, trionfo azzurro: esordio con vittoria per Milan, Lazio e Atalanta Pioggia di gol nel primo turno della seconda competizione continentale. Bene anche Arsenal e Nizza

345
europa

Pioggia di gol e trionfo azzurro in Europa League. All’esordio nel torneo Uefa, le tre squadre italiane in gara partono alla grande: nel tardo pomeriggio Milan e Atalanta asfaltano, rispettivamente, l’Austria Vienna e l’Everton, mentre in serata la Lazio guidata da Inzaghi frena in rimonta gli olandesi del Vitesse Arnhem. Vittoria anche per il Nizza di Balotelli e lo Zenit di Mancini. L’Arsenal frena la corsa del Colonia, in rimonta, calando il tris in casa.

Tris biancoceleste in Olanda

Buona partenza della Lazio che dopo un botta e risposta a suon di gol passa per 3-2 in casa degli olandesi del Vitesse Arnhem nella prima giornata del girone K. La squadra di Simone Inzaghi attacca fin da subito e al 7′ trova l’esterno della rete con Caicedo, poi al 14′ sfiora il gol con un colpo di testa di Luis Alberto. Al 24′ un altro colpo di testa, ma questa volta di De Vrij, finisce alto sopra la traversa. Il primo vero affondo è quello del Vitesse, che passa in vantaggio con Matavz, al 33′, buttando in rete la palla, a due passi dalla porta, dopo un cross dalla destra di Raschica. La Lazio trova il pareggio al 51′ con un tiro al volo di Parolo dal limite dell’area ma dopo 6′ gli olandesi tornano in vantaggio con Linssen che sfrutta nel migliore dei modi un cross rasoterra dalla destra di Raschica. Il Vitesse sfiora in un paio di occasioni il 3 a 1 con Matavz e Bruns ma viene raggiunto sul 2-2 al 67′ da Immobile, entrato a inizio ripresa, e servito di tacco da Caicedo. Dopo nove minuti arriva il gol decisivo del beniamino Murgia.

Milan e Atalanta alla riscossa

Straordinaria vittoria, nel tardo pomeriggio, anche per il Milan e l’Atalanta. I rossoneri, impegnati nel girone D, asfaltano con una goleada l’Austria Vienna. Grande protagonista del match è Hakan Calhanoglu che ha aperto le marcature al 7′ e ha servito due assist per Andrè Silva, andato in rete al 10′ e al 20′. Al 47′ gli austriaci accorciano le distanze con Borkovic ma il Milan segna ancora due volte, al 56′ ancora con Andrè Silva e al 63′ con Suso, appena entrato al posto di Kalinic. Nella prima partita del girone E, l’Atalanta domina l’Everton vincendo 3 a 0. I gol arrivano tutti nel primo tempo: Masiello al 27′ su azione di calcio d’angolo, Gomez al 41′ con un tiro a giro dal limite dell’area e Cristante al 44′ su passaggio di Petagna.

Montella elogia André Silva

Al termine del match contro l’Austria Vienna, Vincenzo Montella elenca i lati più positivi del 5 a 1 in Europa League: “Questo tipo di partite sono diverse da quelle della Serie A, André Silva ha avuto spazio, questa tripletta e questa prestazione gli daranno più fiducia”, ha notato l’allenatore rossonero, osservando che la batosta di domenica scorsa contro la Lazio “ci ha fatto male, o forse bene: oggi siamo stati più corti, compatti, avevamo qualcosa in più, ora la fame va alimentata. La squadra ha giocato in velocità, ha chiuso la pratica subito in modo cinico, poi si è vista la voglia di soffrire e essere compatti. Si è visto anche un piccolo calo di tensione”. Montella elogia poi Calhanoglu: “La sua è stata una prestazione di grandissima qualità”, confermando l’intenzione di proseguire con la difesa a tre. Quindi conclude: “Questa è una squadra in divenire, con l’arrivo di Bonucci abbiamo pensato di poter giocare così”.

Gasperini e l’euforia dei tifosi bergamaschi

“Si è spostata mezza città. C’era tanta emozione siamo felici di aver regalato questa serata ai nostri tifosi”. Gian Piero Gasperini, dopo che la sua squadra ha capovolto del tutto i pronostici, rifilando tre gol all’Everton, è felice ed entusiasta: “Temevo l’Everton per la fisicità – afferma il ct dei bergamaschi – ma oggi è andata davvero bene. Domenica in campionato non abbiamo fatto benissimo, speravo invece questa sera di giocare con tranquillità e qualità”. Tanti complimenti anche a Petagna: “Quando gioca così fa la differenza, può sempre rappresentare un valore in più. Abbiamo fatto una buona preparazione e disputato molte partite prima di ora, la nostra è una squadra che fa tanto movimento e che prende nota anche dal campionato scorso. Campionato e coppa? Lo sappiamo, da due giorni siamo a Reggio e l’abbiamo vissuta con grande attesa, ovvio che c’è stanchezza, giocare di lunedì sarebbe meglio, ma abbiamo una rosa ampia e voglio creare una squadra che possa giocare con più giocatori“.

Vittoria del Nizza, dilaga lo Zenit di Mancini, tris dell’Arsenal

Vittoria in Europa League anche per il Nizza di Balotelli e lo Zenit di Mancini. I francesi, nel gruppo della Lazio, battono per 5 a 1, in trasferta, lo Zulte Waregem; 5-0 in casa del Vardar, invece, per i russi. La Real Sociedad cala il poker al Rosenborg, mentre lo Steaua Bucarest frena con tre gol il Viktoria Plzen. Reti bianche e pareggio tra Hertha e Athletic Bilbao. A regalare i tre punti al Marsiglia ci pensa Adil Rami, che con un colpo di testa permette a Garcia di battere il Konyaspor volare in testa nel Gruppo I, dove Guimaraes e Salisburgo pareggiano 1-1 con i gol di Pedrao e Berisha. Nel Gruppo J è in testa l’Ostersunds dopo la vittoria per 2-0 contro lo Zorya. L’Arsenal vince in rimonta e batte 3 a 1 il Colonia. La gara è iniziata con un’ora di ritardo, alle 22:05, per motivi di ordine pubblico: ventimila tifosi tedeschi si sono presentati allo stadio solo tremila erano i biglietti a loro disposizione. Pareggio anche per la Stella Rossa e Bate Borisov (1-1).

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS