Cagliari, donna trovata morta in casa: fermati i coinquilini La vittima è stata trovata su un materasso appoggiato sul pavimento, vestiti e lenzuola sporchi di sangue e sul corpo diverse ferite da arma da taglio, anche se non profonde

158
cagliari

Giallo a Cagliari, dove il corpo senza vita di una donna è stato trovato all’interno della sua abitazione alle prime luci dell’alba di oggi. La vittima si chiama Joelle Maria Giovanna Demontis, 58 anni, sul suo corpo sono state trovate alcune ferite da arma da taglio.

Fermati i coinquilini

A lanciare l’allarme sono stati i coinquilini della donna, un uomo di 40 anni e la sua fidanzata di 26. I carabinieri della compagnia di Cagliari e del nucleo operativo hanno già interrogato in caserma quattro conoscenti della vittima: il proprietario della casa e tre coinquilini. La coppia che ha fato scattare l’allarme, sembra si trovasse in casa al momento della morte della donna e alcune fonti investigative avrebbero dichiarato che i due sono stati fermati per essere sentiti dai Carabinieri.

La vittima

La vittima è stata trovata su un materasso appoggiato sul pavimento, vestiti e lenzuola sporchi di sangue e sul corpo diverse ferite da arma da taglio, anche se non profonde. E’ stata la coppia di fidanzati a chiamare i soccorsi ma, al loro arrivo, i medici del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna. Joelle Maria Giovanna Demontis era nata in Tunisia, aveva un figlio di 35 anni con il quale, alcuni anni fa, aveva trascorso un periodo nel centro Caritas di Cagliari. Nel 2014 però la donna aveva fatto perdere le sue tracce, fino al 2016 quando il suo nome era stato inserito negli elenchi del comune di Cagliari per l’assegnazione di un alloggio popolare.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS