A Torino l’appuntamento con la storia: torna “La notte degli archivi” L'evento ha ricevuto il patrocinio della Città di Torino e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

434
la notte degli archivi

Torna a Torino “La notte degli archivi”. L’appuntamento con la storia è per venerdì 15 settembre quando, dalle 19 alle 23, alcuni degli archivi storici più prestigiosi della città apriranno le loro porte per svelare patrimoni storici, artistici, culturali e industriali.

Epoche lontane raccontate dalle voci di 26 scrittori

Anche in questa seconda edizione, dopo lo strepitoso successo dello scorso anno, saranno le voci di 26 scrittori a italiani a raccontare epoche e stili di vita del passato. Tra loro Giuseppe Culicchia, Fabio Geda, Michela Murgia e Bruno Gambarotta. Per quest’anno però, gli archivi coinvolti nell’iniziativa saranno ben 21, sei in più dell’edizione 2016. L’evento ha ricevuto il patrocinio della Città di Torino e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Gli archivi che parteciperanno all’iniziativa

Polo del 900, Archivio storico dell’Accademia delle Scienze, Archivi del Politecnico, Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura – Archivio Storico della Compagnia di San Paolo, Archivio Storico del Liceo “V. Gioberti”, Archivio Storico del Teatro Regio, Archivio Storico e Museo Italgas, Archivio Storico Reale Mutua, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, Archivio Storico Gtt, Archivio Storico della Città di Torino, Associazione Museo del Cinema, Archivio Storico dell’Accademia di Agricoltura di Torino, Archivio di Stato di Torino, Museo del Risparmio, Archivio Storico dell’Università di Torino, Fondazione Tancredi Barolo, Mostra Archivio Storico TIM.

Foto tratta dal sito www.ansa.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS