Giallo all’Eur: 50enne pestato a morte fuori da un locale. Fermati 5 buttafuori L'uomo è stato ritrovato all'una di notte agonizzante, morendo nel trasporto verso il Sant'Eugenio. Forse una lite alla base delle percosse

277
Eur pestaggio

Un caso sul quale si sta cercando di fare chiarezza quello di un 50enne dell’Eur trovato agonizzante, all’incirca all’una di notte, in Viale dell’Oceano Atlantico. Al momento, le Forze dell’ordine hanno fermato cinque addetti alla sicurezza impiegati in un locale delle vicinanze: gli inservienti sono sospettati di concorso in omicidio volontario aggravato da futili motivi. Per ora, comunque, non si hanno ulteriori certezze sulle ultime ore di vita dell’uomo, un imprenditore di origine catanese, deceduto poco dopo i soccorsi mentre era in viaggio verso l’ospedale “Sant’Eugenio”. Secondo quanto riportato, i sanitari del 118 lo avrebbero rinvenuto in condizioni gravissime, dopo essere evidentemente rimasto vittima di un pesante pestaggio che, secondo gli investigatori, potrebbe essere stato messo in atto da più persone.

Indagini in corso sul pestaggio

Sulla tragica morte del 50enne sta indagando il Nucleo investigativo dei Carabinieri, i quali stanno passando al vaglio anche le immagini delle videocamere di sorveglianza poste nella zona. Sul corpo dell’uomo, sarebbero stati riscontrati evidenti segni di percosse: secondo una prima ricostruzione, il pestaggio potrebbe essere scaturito da alcuni pesanti apprezzamenti rivolti dall’uomo a una ragazza incontrata in un locale, il “San Salvador”, poco distante dal luogo del ritrovamento. A seguito di questo comportamento, l’uomo sarebbe stato trascinato fuori e picchiato da alcuni inservienti della sicurezza, raggiunti successivamente da altri pari ruolo. Gli inquirenti hanno passato in rassegna le testimonianze di numerose persone, fra i quali molti avventori del locale compresa la fidanzata del 50enne, colei che lo ha successivamente ritrovato e dato l’allarme.

“Era venuto già due o tre volte – ha spiegato il proprietario del locale parlando della vittima -. Era un tipo poco raccomandabile. Dava spesso fastidio alle donne e si vantava di aver spaccato una discoteca a Milano. Non so cosa sia successo, io stavo lavorando, ho visto solo questi due che litigavano, forse per una donna, e poi sono usciti dal locale”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS