Giornata del creato, i vescovi Usa: “Necessari rivoluzione energetica e atti di misericordia verso la Terra” In una lettera i vescovi hanno invitato tutti, a prescindere dal credo di appartenenza, di compiere atti di tenerezza e misericordia verso il nostro pianeta

220
creato

Una rivoluzione energetica, riducendo il consumo di energia e l’emissione di inquinanti, e “investire in infrastrutture e tecnologie che garantiscano la sostenibilità per l’ambiente”. E’ ciò che i vescovi statunitensi chiedono nella giornata dedicata alla preghiera per la cura del creato, nella lettera scritta dal vescovo Frank J. Dwane, presidente della Commissione per la giustizia e lo sviluppo umano, e dal vescovo Oscar Cantù, presidente della commissione sulla giustizia internazionale e la pace.

Tutti invitati a compiere “atti di misericordia” verso la Terra

Nella lettera, riportata dal sito online del Servizio di Informazione religiosa, i vescovi hanno spiegato che “il primo settembre la Chiesa inizia la stagione della creazione fino al 4 ottobre, festa di San Francesco”, un periodo in cui tutti, a prescindere dal credo di appartenenza, sono invitati a compiere “atti concreti di misericordia e tenerezza verso la Terra”.

Un appello ai leader politici

In particolare, hanno rivolto un appello alla classe dirigente e a quella politica, chiedendo di “provvedere a seguito delle innovazioni energetiche, disposizione che consentano la riqualificazione dei lavoratori”. Inoltre, i vescovi Usa, hanno sollecitato i governanti, dopo aver chiesto loro di compiere un esame di coscienza personale ed istituzionale per le tante azioni che contribuiscono al degrado del mondo, ad essere “veri amministratori della casa e del bene comune”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS