Madrid, scontro tra i treni delle montagne russe: almeno 33 i feriti L'attrazione su cui si è verificato l'incidente è stata chiusa e posta sotto sequestro da parte delle autorità locali

402
montagne russe

Attimi di paura in Spagna, dove in un parco di divertimenti di Madrid, due trenini delle montagne russe si sono scontrati, causando decine di feriti, tra cui anche alcuni bambini.

L’incidente

Secondo quanto riferito dalla direzione del parco giochi a tema della capitale spagnola, due trenini dell’attrazione denominata “Tren de Mina” si sono urtati in maniera violenta causando 33 feriti. L’incidente si è verificato nel pomeriggio di domenica. Uno dei treni, che aveva terminato il suo percorso, ha tamponato in velocità l’altro che era fermo in attesa del via libera per iniziare la sua corsa. Le cause che hanno portato allo schianto dei due mezzi non sono ancora chiare e la polizia spagnola ha deciso di aprire un’inchiesta. I gestori del luna park, d’altro canto, hanno riferito che le montagne russe vengono controllate ogni giorno e che l’ultimo test di sicurezza era stato effettuato la mattina dell’incidente.

I feriti

Le autorità locali hanno confermato che 33 persone sono rimaste ferite in seguito all’incidente. Per 27 di loro è stato necessario il ricovero in ospedale, anche se nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita o in gravi condizioni. Gli altri coinvolti che hanno riportato delle contusioni, sono stati curati sul posto o dimessi poco dopo l’arrivo al pronto soccorso.

L’attrazione “Tren de Mina”

La giostra su cui si è verificato lo scontro, si chiama “Tren de Mina”. L’attrazione, aperta nel 2012, è un ottovolante molto particolare in quanto utilizza occhiali interattivi per la realtà virtuale. Ha un’altezza massima di 17,5 metri e la sua velocità massima è di 55 chilometri orari. Dopo l’incidente, le montagne russe sono state chiuse e poste sotto sequestro da parte delle autorità, ma le altre attrazioni del luna park hanno continuato a funzionare normalmente.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS